uomini

Teenager affamato accetta l’aiuto di uno sconosciuto e fa guadagnare molti soldi alla madre

Un teenager affamato pur di aiutare la famiglia accetta l'aiuto di uno sconosciuto e così facendo fa guadagnare molti soldi alla madre

Un ragazzo affamato decide di accettare l’aiuto di uno sconosciuto e, in questo modo, ha fatto guadagnare molti soldi alla madre. Dare una mano a qualcuno, talvolta, non richiede troppi sforzi, ma può cambiare radicalmente la vita di questo qualcuno.

Molte famiglie stanno lottando per sopravvivere perché non hanno nessuno a cui chiedere aiuto. Proprio come la famiglia di Chanucey Jones Black, uno studente di 16 anni che vive con la madre single e che fatica a sbarcare il lunario. Il ragazzo aveva fame e non sapeva più cosa fare: stava cercando in tutti i modi di trovare un lavoro per aiutare la madre a pagare l’affitto, le bollette e comprare del cibo.

Un giorno in cui era particolarmente affamato, Chauncey decide di andare al Kroeger locale offrendosi di aiutare le persone a portare la spesa in cambio di un pacchetto di ciambelle. Chauncey si avvicina così a un uomo di Matt White. Matt era solito recarsi al negozio di alimentari circa una volta a settimana.

ragazzo

Rimase colpito dal ragazzo: aveva un aspetto coraggioso, anche se si vedeva dagli occhi che stava soffrendo. E sembrava affamato. Matt ragiona poi che alla sua età non avrebbe avuto il coraggio di andare da qualcuno a chiedere da mangiare.

chauncy

Matt è un musicista che vive a Memphis, nel Tennessee. Quando Chauncey si offrì di portargli la spesa in cambio di ciambelle, Matt accettò, ma cominciò a fare anche qualche domanda a quel ragazzo che lo aveva conquistato. Chauncey ammise candidamente di non avere cibo a casa, di non avere un cellulare e che al momento tutti i suoi averi si riducevano alla tessera per l’autobus. Impietosito dalla storia, Matt decide di portare il ragazzo a fare shopping e Chauncey si dimostrò subito entusiasta: poteva tornare a casa con del cibo per la sua famiglia.

Chauncey spiegò poi a Matt che il suo obiettivo nella vita era quello di diventare un imprenditore e comprare generi alimentari da donare alle persone bisognose. Matt decide così di accompagnare il ragazzo a casa e qui vede che lui e la madre non avevano letti dove dormire, ma dormivano su materassi fatti di sacchi a pelo. Il frigorifero di Chauncey era del tutto vuoto e Matt notò che la madre doveva soffrire di qualche malattia che le provocava dei tremori.

Così Matt ha deciso di aiutare questa famiglia. Andando su internet ha creato un post su Facebook e una pagina su GoFundMe per supportarli. Poi ha pubblicato un video dove spiegava cosa faceva Chauncey al supermercato. Il piano era quello di aiutare Chauncey a raccogliere abbastanza soldi per comprare un tosaerba: in questo modo avrebbe potuto tirare su un po’ di soldi mentre continuava da andare a scuola, tagliando l’erba.

La raccolta fondi è andata a buon fine e Matt è riuscito a raccogliere più di 340.000 dollari. Adesso la vita di Chauncey e della madre è cambiata: tutti li riconoscono in giro e la sua famiglia non sta più soffrendo la fame.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Vicenza, scoperto il possibile movente dietro l'omicidio di Alessandra Zorzin: cosa è emerso

Vicenza, scoperto il possibile movente dietro l'omicidio di Alessandra Zorzin: cosa è emerso

Norm MacDonald, star della televisione d'oltreoceano, è morto a soli 61 anni

Norm MacDonald, star della televisione d'oltreoceano, è morto a soli 61 anni

Caso Denise Pipitone: Sabrina, la ragazza della Tunisia, farà il test del DNA

Caso Denise Pipitone: Sabrina, la ragazza della Tunisia, farà il test del DNA

Mamma 23enne di 11 figli ne vorrebbe altri

Mamma 23enne di 11 figli ne vorrebbe altri

19enne muore per tumore: il medico aveva detto che era solo ansia

19enne muore per tumore: il medico aveva detto che era solo ansia

Abbandonato alla nascita adesso è milionario

Abbandonato alla nascita adesso è milionario

Il post di Piera Maggio dopo la richiesta di archiviazione di Anna Corona e Giuseppe Della Chiave

Il post di Piera Maggio dopo la richiesta di archiviazione di Anna Corona e Giuseppe Della Chiave