linda-perez

Teenager vuole il seno più grosso: tutti dovrebbero vederla dopo l’intervento

Linda Perez sognava di avere un seno più grande. Ma durante l'intervento qualcosa è andato storto. E oggi è ridotta così!

Linda Perez aveva 18 anni quando l’adolescente ha deciso che il suo seno non era abbastanza grande. La soluzione più ovvia era sottoporsi a un intervento per le protesi mammarie. Ha pagato 2800 dollari presso il Coral Gables Cosmetic Center per ottenere il décolleté dei suoi sogni. Tre anni dopo, le sue foto del “dopo” devono diventare virali. E quando le vedrai, capirai il perché.

A pochi minuti dall’intervento in Florida, Linda Perez ha cominciato ad avere difficoltà a respirare, mentre la pressione del sangue e la frequenza cardiaca sono scese. È svenuta ed è stata portata di corsa all’ospedale. Dove è rimasta in coma per tre mesi. E i suoi guai erano solo all’inizio.

Tre anni dopo l’intervento era fuori dal coma, ma il suo cervello è rimasto danneggiato. Aveva bisogno di assistenza infermieristica 24 ore su 24.

Linda Perez

Su GoFundMe la famiglia ha aperto una raccolta fondi per coprire le spese mediche.

Oggi non può camminare, mangiare, fare il bagno o andare in bagno da sola senza assistenza. Non può badare a suo figlio da sola. Le spese mediche sono astronomiche e la famiglia da solo non ce la può fare.

La differenza nel suo aspetto e nel suo stile di vita rispetto a prima è impressionante e un’immagine vale più di mille parole. Linda Perez è irriconoscibile. Non rimane niente di com’era prima. Aveva fatto delle ricerche sulla struttura, ma solo successivamente è emerso che il dottor Mario Alberto Diaz non era nell’elenco dei medici. È stato scoperto solo tardi che era un criminale con la licenza medica sospesa.

La famiglia ha denunciato la clinica, che però non era assicurata. L’avvocato della famiglia ha anche rinunciato al pagamento, visto che il risarcimento è stato così basso.

Oggi la sua storia è di insegnamento a tutte quelle altre ragazze che sognano un altro corpo e si sottopongono a procedure invasive non necessarie.

La famiglia ora deve trovare dei soldi per finanziare l’assistenza medica per il resto della sua vita. Nessun intervento chirurgico è senza rischi. E dovremmo ricordarlo sempre.

"Si tratta di una malattia che ti toglie tutto. Ho pensato di voler morire". Racconta a Verissimo della malattia dei suoi figli e Silvia Toffanin non trattiene le lacrime

"Si tratta di una malattia che ti toglie tutto. Ho pensato di voler morire". Racconta a Verissimo della malattia dei suoi figli e Silvia Toffanin non trattiene le lacrime

Caso Denise Pipitone, spunta una nuova foto sul profilo del legale di Piera Maggio. Federica Panicucci la mostra a Mattino 5

Caso Denise Pipitone, spunta una nuova foto sul profilo del legale di Piera Maggio. Federica Panicucci la mostra a Mattino 5

Paura per l'allenatore: tutta la sua famiglia è positiva e sua moglie è stata ricoverata allo Spallanzani

Paura per l'allenatore: tutta la sua famiglia è positiva e sua moglie è stata ricoverata allo Spallanzani

Perché Denise Pipitone non ha il cognome del padre Pietro Pulizzi?

Perché Denise Pipitone non ha il cognome del padre Pietro Pulizzi?

Il piccolo Lorenzo è morto 20 giorni dopo la sua nascita: lo straziante messaggio dei genitori

Il piccolo Lorenzo è morto 20 giorni dopo la sua nascita: lo straziante messaggio dei genitori

Senzatetto ritrova la sua famiglia: ecco la straordinaria trasformazione

Senzatetto ritrova la sua famiglia: ecco la straordinaria trasformazione

Bimbo abbandonato all'interno di una macchina: la drammatica scoperta degli agenti sulla madre

Bimbo abbandonato all'interno di una macchina: la drammatica scoperta degli agenti sulla madre