Tragedia Vittoria, bambini investiti dal suv. E’ morto anche Simone D’Antonio.

Proprio mentre si svolgevano i funerali di Alessio, l'undicenne morto investito dal suv, è arrivata la triste notizia dal Policlinico di Messina. E' morto...

Home > Attualità > Tragedia Vittoria, bambini investiti dal suv. E’ morto anche Simone D’Antonio.

Mentre l’intera comunità di Vittoria si è stretta in lutto, per dare l’ultimo saluto al piccolo Alessio D’Antonio, il bambino investito dal suv guidato da Rosario Greco, durante il funerale, è giunta la triste notizia dal Policlinico di Messina. Il cuginetto, Simone D’Antonio, è morto. I due sono stati investiti mentre erano seduti sui gradini di una casa. Avevano 11 e 12 anni.

Rosario, sotto effetto di alcol e droga, ha compiuto una manovra azzardata, sorpassando un’altra vettura in una strada stretta e travolgendo completamente i due bambini. Una scena agghiacciante per gli occhi dei presenti.

Alessio è morto sul colpo, mentre Simone è stato trasportato con urgenza in ospedale e sottoposto ad un intervento di cinque ore. I medici purtroppo, non sono riusciti a salvargli le gambe, tranciate dal suv.

Da quel momento, è stato fatto tutti il possibile per il ragazzino, ma purtroppo non ce l’ha fatta. Simone ha raggiunto il suo cuginetto in Paradiso.

Insieme a Rosario Greco, c’erano altri tre passeggeri, che dopo la tragedia sono fuggiti via.

Si sono poi pentiti e presentati in caserma, di loro spontanea volontà. Sono stati denunciati per omissione di soccorso e favoreggiamento dell’assassino.

Rosario Greco è stato arrestato e adesso dovrà rispondere di gravissime accuse. Il suo tasso alcolico era quattro volte superiore a quello consentito dalla legge. Era già conosciuto agli agenti, per precedenti penali, così come gli altri passeggeri.

Infatti, per il funerale di Alessio, c’è stata molta polemica, poiché ad organizzarlo sono state le pompe funebri Cutello. La ditta è di Maurizio Cutello, al momento indagato per associazione a delinquere e mafia, insieme a Angelo Ventura, uno dei passeggeri di Rosario.

Questa mattina, più di tremila persone, si sono strette al lacerante dolore di questa famiglia, lasciando il proprio saluto al piccolo Alessio.

Notizia in aggiornamento.

Leggete anche: Vittoria, è polemica sulla cerimonia funebre dell’undicenne Alessio D’Antonio