Tragico incidente sulla statale 260: una mamma di 32 anni perde la vita. Arrestato ventiduenne

TRAGEDIA: Serena stava andando al lavoro, di mattina presto, ma poi lo schianto. Lascia due figli, 2 e 7 anni. Aveva solo 32 anni... arrestato il 22enne

Home > Attualità > Tragico incidente sulla statale 260: una mamma di 32 anni perde la vita. Arrestato ventiduenne

La tragedia è accaduta a L’Aquila, nelle prime ore di domenica mattina. Una donna si soli trentadue anni, di nome Serena Durastante, è uscita di casa, al primo sorgere del sole, per andare al lavoro, ma è rimasta coinvolta in un brutto incidente ed ha perso la vita. Lavorava in una casa di riposo, come operatrice socio sanitaria ed era proprio lì che si stava dirigendo alle sei del mattino, prima che quella macchina la travolgesse.

Alla guida c’era un ragazzo di soli 22 anni, che è stato arrestato, poiché è risultato positivo all’alcol test. Serena viveva in una piccola frazione di Montereale, chiamata Cesaproba, in provincia de L’Aquila. Ha lasciato due figli, due e sette anni. La trentaduenne per andare al lavoro, stava percorrendo la statale 260 Picente, che si dirige verso Pizzoli. Il ventiduenne proveniva dalla parte opposta, ma è finito sulla sua corsia, prendendola in pieno, con un frontale. L’impatto è stato così forte, che per Serena non c’è stata alcuna speranza. I soccorsi sono arrivati nel giro di poco tempo, poiché un altro automobilista, si è reso conto dell’incidente ed ha lanciato l’allarme. L’uomo, un vigile del fuoco, stava tornando a casa, dopo aver appena staccato dal suo turno di lavoro. Purtroppo Serena non ce l’ha fatta ed è morta. Il ventiduenne invece, è stato estratto dalle lamiere e portato con urgenza immediata, all’ospedale San Salvatore de L’Aquila. Dopo i risultati positivi al’alcol test, le forze dell’ordine lo hanno arrestato, ma per via delle sue condizioni di salute, non è stato ancora interrogato.

L’udienza per la convalida dell’arresto nei suoi confronti, ci sarà tra qualche giorno.

L’avvocato della difesa ha dichiarato, intanto, che il suo cliente è un bravo studente dell’Università di Montereale e che non beve mai. Quella sera era andato ad una festa, a Pizzoli ed aveva esagerato un po’ di più… ed è accaduta la tragedia. Il giovane aveva appena accompagnato a casa la sua ragazza e non ricorda granché del momento dell’impatto.

Per adesso non ci sono altre informazioni al riguardo. Presto il giovane sarà interrogato e verrà decisa la condanna definitiva nei suoi confronti.