Tutti in silenzio per uno studente speciale

Il ragazzo era convinto che ci sarebbe stato un baccano terribile alla consegna del diploma, e invece, appena è stato pronunciato il suo nome, è calato il silenzio.... il video ha emozionato migliaia di persone.

Home > Attualità > Tutti in silenzio per uno studente speciale

Una delle grandi sfide delle società attuali è l’inclusione di persone con abilità diverse. Questa inclusione non dovrebbe essere solo negli spazi di lavoro, ma anche nel campo accademico ed educativo, dal momento che queste persone hanno molto da dare con le proprie capacità intellettuali ed emotive.

Jack Higgins è un giovane della contea di Putnam, New York, che ha qualcosa da dirci a riguardo. Young Jack è una delle centinaia di persone al mondo che ha il disturbo dello spettro autistico (ASD). Sebbene queste persone trovino difficile socializzare, cioè relazionarsi con gli altri, comunicare e persino essere accompagnati, hanno grandi capacità per i metodi e le abitudini, sono dei perfezionisti. Tutto è successo alla Carmel High School. Questa condizione impedisce loro di cambiare sostanzialmente la loro quotidianità, o di cambiare le loro routine; tuttavia, hanno un QI uguale o superiore alla media delle persone senza alcun tipo di limitazione. Questa situazione personale non ha impedito a Jack di laurearsi da poco, poiché, come abbiamo detto, non lo limita intellettualmente. Tuttavia, una delle preoccupazioni della sua famiglia era che l’evento di laurea poteva causare grande irritazione e, più che una buona esperienza, avrebbe potuto vivere un brutto momento. Non potevano pensare ad un’idea migliore: eseguire una standing ovation in silenzio! Poiché Jack non tollera il rumore, questo ambiente può diventare uno spazio in cui non trovarsi. Quindi è inevitabile chiedersi come affrontare uno scenario di quella natura in cui tutti festeggiano inevitabilmente quel grande giorno con risate, conversazioni e applausi?

Ciò che l’eccitato Jack e la sua famiglia non si aspettavano era la solidarietà di tutti nella sua scuola. Professori, manager e studenti hanno deciso di supportarlo in modo inaspettato. Jack si avvicinò con le orecchie coperte sul palco, aspettandosi il peggio, naturalmente. La sua sorpresa è stata la reazione silenziosa dei suoi parenti, conoscenti, amici e compagni. Hanno rispettato al massimo le sue condizioni speciali.

Questa grande idea venne da una delle sue maestre Erin Apelle e dal direttore dell’istituzione, Lou Riolo , che dopo essere stato interrogato dalla preoccupazione dei genitori di Jack escogitò in silenzio la soluzione per l’standing ovation.

“Questo è il modo in cui le persone con condizioni speciali possono andare avanti. Quando tutti nella tua comunità si riuniscono per aiutarli e sostenerli nei loro processi di crescita e di sviluppo “, ha detto entusiasta un utente di Internet.

Grazie all’intervento della sua famiglia, in comune accordo con altri rappresentanti dell’istituzione e della comunità educativa, Jack ha potuto godere tanto quanto i suoi compagni di classe, di questo momento importante della sua vita.

Condividi questa bellissima storia tra la tua famiglia e i tuoi amici, per moltiplicare questa ovazione a tutte le persone con ASD nel mondo.

Bigodino.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI