Un atto di solidarietà e altruismo bellissimo

Si ferma con la macchina vicino a un senzatetto, apre il bagagliaio e dice:"Amico, ti piace la pizza e la soda? È gratis". In pochi minuti si è creata la fila di bisognosi. Ecco cosa ha fatto quest'uomo

Non è un segreto per nessuno che viviamo in un mondo dove purtroppo regna l’individualismo tra le persone, più dell’entusiasmo di aiutare gli altri bisognosi. E sebbene tutti conosciamo il famoso detto che per aiutare una persona affamata è meglio “non dargli il pesce ma insegnargli a pescare”, un giovane di Tijuana, in Messico, iniziò a dare pizze e bibite a persone molto umili, semplicemente per pura generosità.

Un giovane, la cui identità è sconosciuta, ha parcheggiato la sua piccola auto vicino alla stazione degli autobus di Tijuana, in una zona molto frequentata. Lì aprì il bagagliaio del suo veicolo e tirò fuori scatole e scatole di pizze di dimensioni familiari e bibite in lattine di diversi gusti.

“Amico, ti piace la pizza e la soda? È gratis», ha detto il giovane a persone che considerava avere scarse risorse economiche. Si formò rapidamente una linea e ad ogni persona il giovane con gli occhiali scuri e un buon cuore diede due pezzi di pizza e una bibita. Alcuni passanti hanno iniziato a registrare con i loro telefoni cellulari l’insolito atto di solidarietà e di aiuto verso i più bisognosi.

“Questo lo fa apparire sulle reti”, ha commentato una ragazza con sospetto. Tuttavia, anche il pizzaiolo anonimo è arrivato dopo aver terminato la spedizione del cibo. Non sapremo se lo farà di nuovo in un’altra occasione, ciò che era chiaro è che ci sono ancora persone che condogliano alle carenze degli altri e cercano di aiutare nel miglior modo possibile.

“Dio lo benedica e possa moltiplicare la sua salute”, una donna che ricevette il suo cibo disse con gratitudine al giovane con gli occhiali scuri.

La solidarietà è un eccellente valore personale che si caratterizza per la condivisione e la fornitura di aiuto materiale e sentimentale agli altri senza aspettarsi nulla in cambio. Quando siamo solidali, non guardiamo reciprocamente la posizione politica, la religiosità, l’età, l’orientamento sessuale o le preferenze culturali, ciò è irrilevante. È un atto di fratellanza.

Dobbiamo promuovere la solidarietà fin dall’infanzia. Insegnare ai bambini amore e rispetto per la natura e collaborazione e sostegno con i loro cari che sono malati o hanno urgente bisogno di qualcosa. In un mondo che ci spinge al consumismo e alla glorificazione della proprietà privata, è essenziale agire in solidarietà con coloro che non hanno nulla, per non essere indifferenti al dolore degli altri.

L’azione del giovane generoso è stata conosciuta tramite un video che è stato rapidamente condiviso. Ed è stato proprio ampiamente commentato perché una manifestazione di solidarietà non è comune ai nostri giorni in un modo così pubblico. Rendiamolo naturale d’ora in poi.

Aurelio Andreazzoli, allenatore dell'Empoli, a lutto per la morte del fratello Alberto

Aurelio Andreazzoli, allenatore dell'Empoli, a lutto per la morte del fratello Alberto

Lutto nel giornalismo, Maria Cristina Ruini si è spenta a 52 anni

Lutto nel giornalismo, Maria Cristina Ruini si è spenta a 52 anni

Napoli, Alessandra De Rosa non ce l'ha fatta: si è spenta a 31 anni dopo aver contratto il Covid in gravidanza

Napoli, Alessandra De Rosa non ce l'ha fatta: si è spenta a 31 anni dopo aver contratto il Covid in gravidanza

Lutto nel mondo del calcio: Simone Perisan è morto a soli 39 anni

Lutto nel mondo del calcio: Simone Perisan è morto a soli 39 anni

Denise Pipitone: la paura di Piera Maggio su cosa accadrà

Denise Pipitone: la paura di Piera Maggio su cosa accadrà

Paura a Treviglio, due bambini rimasti intrappolati sul balcone: erano soli in casa

Paura a Treviglio, due bambini rimasti intrappolati sul balcone: erano soli in casa

Omicidio Willy, le parole di Mario Pincarelli dal carcere: "Sono a posto con la coscienza"

Omicidio Willy, le parole di Mario Pincarelli dal carcere: "Sono a posto con la coscienza"