Un piccolo errore in aeroporto

Un turista ha fatto un piccolissimo e ingenuo errore in aeroporto: 200 voli cancellati e 1800 viaggiatori costretti a passare la notte in albergo.

Martedì scorso un giovane spagnolo stava tornando da un viaggio in Tailandia a Monaco, la mattina è atterrato nel secondo aeroporto più trafficato della Germania. Dopo le sue vacanze a Bangkok fece una sosta a Monaco dove avrebbe preso un altro volo che lo avrebbe portato a Madrid.

Quando lasciò l’aereo si fermò in bagno e cominciò a camminare nella direzione opposta. Forse disorientato dalla fatica del viaggio e dal flusso di passeggeri che scendevano dall’aereo accanto a lui, non si rese conto che stava andando nella direzione sbagliata.

Il giovane che si presume abbia tra i 20 e i 25 anni, si è fermato davanti alle porte che danno accesso a un’area riservata, dove solo i viaggiatori che sono passati attraverso il controllo di sicurezza sono autorizzati ad entrare. Quando fu davanti alle porte, premette il pulsante per aprirle, poi suonarono gli allarmi di sicurezza.

L’apertura di queste porte rappresentava un rischio, indicando che un passeggero proveniente dall’esterno dell’area Schengen aveva violato i controlli per entrare nella zona di sicurezza senza autorizzazione. Dopo l’allerta, una parte dei due terminal dell’aeroporto di Monaco doveva essere evacuata seguendo i protocolli di sicurezza.

Tutte le persone hanno dovuto lasciare i locali seguendo l’ordine degli agenti di sicurezza, i viaggiatori sono potuti rientrare dopo pochi minuti. Gli agenti hanno arrestato il giovane spagnolo che ha aperto le porte, è stato sottoposto a un interrogatorio da parte delle forze di sicurezza e dovrà affrontare la giustizia. Non avrebbe mai pensato che il suo errore avrebbe avuto conseguenze tali.

Ma non era tutto, inoltre, dovevano essere cancellati 200 voli e circa 1.800 passeggeri non sarebbero partiti. E’ scoppiato il caos in aeroporto dopo l’azione imprudente di quel giovane. Mille passeggeri hanno dovuto passare la notte negli hotel adiacenti all’aeroporto serviti dalle compagnie aeree interessate, la maggior parte dei viaggiatori sono stati trasferiti sui voli di mercoledì.

Secondo le informazioni della polizia spagnola, il giovane era “inorridito” dall’accaduto. Infine, è tornato in Spagna dopo che le autorità tedesche hanno dimostrato che l’accesso all’area riservata era un incidente. Dopo importanti cambiamenti nella logistica del terminal aereo, il traffico aeroportuale è riuscito a ripristinare la normalità.

Questo mercoledì non sono state segnalate irregolarità nelle partenze dei voli, non ci sono state cancellazioni o ritardi da parte di alcuna compagnia aerea. Sicuramente dopo questa esperienza, il giovane camminerà con molta attenzione e cautela quando si trova in un terminal per evitare un altro incidente così scomodo.

Quello che ha vissuto è un avvertimento per tutti i viaggiatori, negli aeroporti devi stare molto attento alle rigide misure di sicurezza. Questo caso ha dato molto di cui parlare sulle reti.

Capri: l'autopsia non ha evidenziato nessun malore subito da Emanuele Melillo

Capri: l'autopsia non ha evidenziato nessun malore subito da Emanuele Melillo

La denuncia di una madre, per l'errore dei medici alla sua bambina

La denuncia di una madre, per l'errore dei medici alla sua bambina

Bimbo muore per una punizione della mamma: aveva solo 7 anni

Bimbo muore per una punizione della mamma: aveva solo 7 anni

Yecenia Morales, morta a soli 25 anni mentre faceva bungee jumping

Yecenia Morales, morta a soli 25 anni mentre faceva bungee jumping

Incidente Alex Zanardi: il racconto del camionista

Incidente Alex Zanardi: il racconto del camionista

Avvelenava sua moglie, giorno dopo giorno

Avvelenava sua moglie, giorno dopo giorno

Napoli, Mariarca Napolitano è morta dopo un malore in spiaggia: ha lasciato 3 figli

Napoli, Mariarca Napolitano è morta dopo un malore in spiaggia: ha lasciato 3 figli