Una storia che sta scioccando il mondo

Il padre del bebè che ha perso la vita all'asilo nido, chiede che la bambina che lo ha calpestato venga "giudicata come un adulto". Un storia che sta scioccando il mondo.

Home > Attualità > Una storia che sta scioccando il mondo

“Io non la vedo come una bambina di 10 anni, per me è la persona che ha ucciso mio figlio”, ha dichiarato Nate Liedl, il padre di un bambino che è morto dopo che una ragazzina, nella scuola materna, ha schiacciato la testa di un bambino. Nate era nella corte in cui accusavano la bambina di omicidio intenzionale di primo grado e sosteneva che “meritava di essere ammanettata”.

La minore accusata verrà trasferita in un tribunale per i minorenni, sebbene il padre della vittima richieda che venga punita come un adulto. La bambina ha testimoniato in un interrogatorio che ha calpestato il bambino “per evitare problemi”. Il padre del neonato defunto, del Wisconsin, negli Stati Uniti, ritiene che la ragazza sia una “criminale”. “Volevo che mi vedesse, per capire che noi siamo la gente che sta soffrendo. Deve sapere che ciò che ha fatto ha avuto delle conseguenze terribili “, ha aggiunto Nate. Avrebbe lasciato cadere il bambino dalle sue braccia e poi calpestato la testa di Jaxon Liedl causando danni irreversibili. Jaxon aveva sei mesi quando morì di fratture multiple del cranio il 1 novembre, una settimana dopo l’evento, la ragazzina accusata della sua morte apparve davanti al tribunale della contea di Chippewa per essere processata. La bambina fu ammanettata e ha assistito in compagnia dei suoi genitori, alla fine dell’udienza scoppiò in lacrime tra le braccia di sua madre. I genitori del piccolo Jaxon non hanno mai pensato che il destino li avrebbe sorpresi con una tragedia così orribile da lasciare il loro cuore devastato per sempre. Il 30 ottobre è stato portato alla scuola materna di Chippewa Falls, senza immaginare che non sarebbe tornato a casa.

Secondo le dichiarazioni della ragazza accusata della morte del bambino, Jaxon presumibilmente le è caduto accidentalmente dalle braccia, e vedendo il pianto sconsolato del piccolo, gli ha calpestato la testa per farlo  tacere e, quindi, “evitare problemi”.

Il bambino è morto a causa delle fratture multiple che ha subito nel cranio, la ragazzina si trovava nella scuola materna dove la madre adottiva lavora come assistente. Jaxon fu trasferito in un ospedale vicino per via aerea, quando suo padre capì che le sue condizioni erano molto serie. “Ci hanno chiesto cosa faremo se il suo cuore si fermerà? E sono rimasto completamente sorpreso”, ha detto Nate.

“Avevo mandato un paio di messaggi alla mia famiglia per informarli che Jaxon non sarebbe sopravvissuto. Mi ricordo che sono crollato, ho avuto un brutto momento.

Mi ha davvero devastato “disse il padre sconsolato. Uno zio di Jaxon ha condiviso un messaggio sul suo profilo Facebook, dove ha riferito che purtroppo Jaxon è andato in paradiso.

Il direttore della scuola materna ha detto che aveva sei bambini in cura, quel giorno, il bambino stava dormendo, così ha chiesto agli altri bambini di rimanere fuori, ma la ragazzina di 10 anni non seguito le istruzioni ed era dentro poco prima che troveranno Jaxon ferito.

I pubblici ministeri dicono che tutto è iniziato con un incidente che ha generato un attacco di panico alla ragazzina che viveva in una casa adottiva.