Una multa insensata

Una mamma di tre figli, che ha dovuto lottare contro il cancro per molto tempo, viene multata per aver portato i suoi 4 figli in vacanza dopo aver saputo che ha sconfitto la malattia.

Home > Attualità > Una multa insensata

Katie McDermott, 36 anni, ha scoperto di avere un tumore al seno a novembre 2017. Ha dovuto sottoporsi a un intervento chirurgico per eseguire una doppia mastectomia e 18 cicli di chemioterapia. Dopo un lungo trattamento, i medici l’hanno dimessa, si sarebbe finalmente riposata dalle chemioterapie e aveva vinto la battaglia contro il cancro.

Così ha deciso di chiedere alla scuola dove i suoi quattro figli studiano, sei giorni liberi per fare un viaggio di famiglia. A dicembre, ha inviato la richiesta per iscritto, ma non ha ricevuto risposta. Ha prenotato le sue vacanze a Tenerife, in Spagna per lei, suo marito Darren, 40 anni, e i loro quattro figli. La Lancaster Central High School, che ha risposto alla sua richiesta, solo due giorni prima del viaggio, ha avvisato la donna che avrebbe ricevuto una sanzione di 900 euro, per aver portato i suoi figli in vacanza durante la scuola.

Sostennero che le circostanze della loro famiglia non erano eccezionali. Quando tornarono a casa, la famiglia ricevette una lettera dal governo locale che riferiva il caso alla Corte dei magistrati di Lancaster che stabiliva un’ammenda. La coppia sostiene che i loro figli che studiano al liceo, Joseph, 14 anni, e Oliver, 12 anni, non hanno mai chiesto il permesso di lasciare la scuola prima.

Mentre sua figlia Ava, 5 anni, aveva il permesso di andarsene durante le vacanze in famiglia, così come sua sorella di 4 anni che è all’asilo. La madre dei bambini ha assicurato che hanno sempre adempiuto ai loro doveri scolastici e che sono ottimi studenti.

“La scuola stessa ha affermato che sono studenti modello e che dovremmo esserne orgogliosi. Sento davvero che si sono meritati quel viaggio dopo tutto quello che hanno passato. Il trattamento che abbiamo ricevuto dall’istituzione scolastica è davvero scandaloso “, ha detto Katie.

Darren, che lavora come idraulico, è riuscito ad avere quei giorni liberi per sorprendere i bambini che alla fine sarebbero andati in vacanza e avrebbero potuto festeggiare che la madre che ha sconfitto il cancro. “I nostri figli non hanno mai perso la scuola, volevamo solo fare un viaggio tutti insieme dopo un periodo così difficile” , ha detto il padre.

“Non c’è congruenza, conosciamo altre famiglie che sono state autorizzate” , ha aggiunto. Il viaggio della famiglia, che sta ancora cercando di riprendersi dalle spese per le cure mediche di Katie, è stato pagato da parenti e amici che hanno organizzato un evento di raccolta fondi e hanno donato i soldi perché potessero viaggiare all’estero.

Hanno scelto la data del viaggio in base al miglior budget. Darren ha parlato con le autorità e ha detto loro che la scuola ha impiegato mesi per rispondere alla loro richiesta e quando lo hanno fatto, non hanno avuto il tempo di cambiare la data del viaggio.

Nicola Hall, insegnante della scuola coinvolta, ha dichiarato: “Come scuola ci identifichiamo con l’ampia gamma di questioni sensibili che richiedono compassione e considerazione verso tutte le nostre famiglie. Ma in conformità con le norme imposte, la scuola ha adottato una politica di non autorizzare le vacanze in famiglia. ”

Nei prossimi giorni i genitori incontreranno il coordinamento della scuola. Il loro caso è stato reso pubblico dando molto di cui parlare sulle reti. Condividilo

Bigodino.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI