un’adolescente solo, affamato e disperato

La risposta di un uomo a un'adolescente solo, affamato e disperato, che si offriva di portare la spesa in cambio di cibo.

Home > Attualità > un’adolescente solo, affamato e disperato

Ogni giorno l’opportunità di aiutare qualcuno si presenta intorno a noi, ma nella maggior parte dei casi abbiamo i nostri occhi su uno schermo e semplicemente non percepiamo il bisogno degli altri, o magari capita anche che li giudichiamo senza conoscere la loro sofferenza. Un piccolo gesto può fare una grande differenza.

Dovremmo essere grati di ciò che abbiamo e cercare di essere solidali con coloro che hanno bisogno di aiuto. Come dice il proverbio: “Mi sono lamentato del fatto che non avevo le scarpe fino a quando non ho conosciuto qualcuno che non aveva i piedi”. Chauncey Black, 16 anni, è un adolescente che aveva solo un tetto per vivere con la madre disabile, con la quale dormiva in sacchi a pelo, il suo frigo era vuoto e non avevano mobili. Non poteva frequentare la scuola o divertirsi con gli amici come qualsiasi adolescente della sua età, o riposare su un letto comodo, o mangiare tre volte al giorno. Nonostante le difficoltà incontrate, ha lottato per aiutare sua madre a comprare cibo e pagare l’affitto. Un giorno andò in un quartiere e visitò un supermercato Kroger, il suo piano era di offrire la sua manodopera in cambio di cibo. Si avvicinava alle persone per offrire di portare i loro acquisti alla loro auto, così ha fatto con Matt White, un giovane che ha accettato la proposta. “Il ragazzino sembrava essere stato respinto più di 100 volte. Sembrava imbarazzato, affamato e stanco. Ho sorriso e ho detto sì, poteva prendere il mio acquisto e gli avrei dato le ciambelle che aveva chiesto.” Matt vide che l’adolescente non aveva un cellulare, tutto quello che aveva era un biglietto dell’autobus e una madre che lo stava aspettando affamata a casa. Mosso dalla sua storia, è tornato al supermercato con lui e ha comprato articoli per l’igiene, cereali, cibo per sé e sua madre.

Ha deciso di condividere la sua esperienza su Facebook, perché ciò che ha fatto per Chauncy ha cambiato completamente la sua vita: “Quindi, inutile dirlo, lui e io siamo andati a fare shopping. Ci siamo divertiti molto! Abbiamo comprato cereali, patatine e verdure surgelate, pizze, meloni, pasta, burro di arachidi, latte, sapone, spazzolini da denti, un po’ di tutto “, ha detto Matt.

 

“Chauncy mi ha detto che un giorno sarebbe diventato ricco e avrebbe avuto i suoi affari in modo da poter aiutare altre persone nella sua comunità e comprargli del cibo come ho fatto io”, ha continuato. Decise di portare il giovane a casa sua e scoprì che non avevano nemmeno un divano o un letto per riposare, la madre aveva una malattia degenerativa che le impediva di camminare senza difficoltà.

“L’ho portato a casa in modo da non dover prendere l’autobus e quando siamo tornati a casa mi sono sentito davvero umiliato. Non stava scherzando, non avevano niente, niente letti o mobili, avevano solo due lampade e un frigo vuoto. ” Matt disse che nel momento in cui Chauncy e sua madre videro tutto il cibo che avevano non potevano crederci, erano eccitati.

“Quando me ne stavo andando, l’ho abbracciato e gli ho detto quanto Dio lo amasse e che sarebbe cresciuto fino a diventare un uomo incredibile. Non dimenticherò mai quell’abbraccio. Significava per me più di ogni mio possesso “, ha detto Matt. Ma Matt sapeva che non sarebbe stato sufficiente per l’adolescente vivere in pace con sua madre, aveva la volontà di lavorare, ma non aveva gli strumenti o i soldi per muoversi.

Ha creato una pagina GoFundMe per raccogliere fondi e quindi intraprendere il suo business di falciatura del prato, quello che non aveva immaginato è che così tante persone rimanessero così commosse dalla storia, riuscendo a raccogliere più di 340.000 dollari USA .

Ora Chauncy e sua madre avevano un letto comodo su cui dormire e come nutrirsi adeguatamente ogni giorno, il giovane ora aveva l’opportunità di studiare, e anche di iniziare la sua attività di falciare il prato per avere un reddito fisso. Nonostante la grande quantità di denaro raccolto, Chauncy mantenne l’idea di aiutare altre persone bisognose nella sua comunità.

L’incontro tra questo adolescente e il giovane studente ha significato molto per entrambe le loro vite e hanno dato al mondo una preziosa lezione. Non andartene senza condividerlo.