un’anziana signora che striscia

La triste storia di un'anziana signora che deve strisciare ogni giorno per attraversare la strada e fare le sue commissioni primarie.

La vecchiaia dovrebbe essere un grande palcoscenico nel ciclo della vita delle persone, in cui tutti dovrebbero vivere una vita dignitosa, circondati dai loro cari. Ma questo non è sempre possibile come nel caso di una anziana in Perù che deve strisciare lungo la strada ogni volta che deve attraversarla.

Dionicia Mamani Espinoza è una donna di quasi ottantacinque anni che vive a Vicente Zevallos Núñez, nel dipartimento di Moquegua. Ha problemi alle gambe stanche e, poiché non ha le risorse economiche sufficienti per comprare una sedia a rotelle, striscia invece di camminare per spostarsi da un posto all’altro. La fragile Dionicia fa un triste giro della strada pubblica quasi ogni giorno, praticamente trascinandosi. Le fotografie che mostrano le tristi immagini della vecchia signora indifesa che attraversano la strada all’incrocio di Toquepala per Chen Chen, davanti agli occhi delle persone che passano da lì, sono state caricate su Facebook e sono diventate immediatamente virali. È doloroso vedere il grande sforzo compiuto dalla donna indifesa per attraversare senza l’aiuto di nessuno, il malcontento degli utenti di Internet è stato immediato. “Dove sono le autorità che non vedono questo caso e non rimproverano la sua famiglia per non essersi presi cura di questa signora?” Disse un utente infastidito. Fortunatamente, dopo che le foto sono state pubblicate, un utente delle reti ha preso in considerazione l’umile donna e ha deciso di donare la sedia a rotelle tanto necessaria.

In aggiunta, il programma nazionale per l’assistenza Partnership, Pension 65, è un programma del governo del Perù che ha il fine di fornire una protezione per gli adulti dai 65 anni di età in su, e il capo dell’Unità territoriale della pensione 65 a Moquegua, ha visitato la casa della donna, con l’intenzione di conoscere la sua realtà, di prima fonte, per offrirle il sostegno necessario.

“La prima cosa che è stata fatta è stata quella di gestire per la Banca nazionale la sua pensione che non era stata ancora pagata e che corrisponde a 2 periodi. Così, la mattina del 21 giugno, Dionisia Espinoza ha ricevuto il sussidio economico dall’agenzia bancaria, in compagnia di suo nipote”, ha detto nella dichiarazione rilasciata dall’istituzione.

Inoltre, la Pensión 65 ha fatto un collegamento con il Registro nazionale di identificazione e stato civile noto come RENIEC per rinnovare l’identità della donna anziana, e in questo modo può riscuotere la pensione senza problemi. Ed era anche possibile che un parente si impegnasse a fornire assistenza alla signora vulnerabile . “Allo stesso modo, la Pensión 65 è coordinata con l’assicurazione sanitaria completa, SIS, assistenza medica per l’adulto più anziano; nel frattempo, la famiglia della signora Espinoza si impegna a garantirlo”, ha detto il funzionario dell’istituzione.

Speriamo che questa povera vecchietta non debba più soffrire e che possa godere della sua vecchiaia circondata dall’amore dei suoi cari. Dobbiamo essere tutti consapevoli degli anziani e non lasciarli mai soli. Condividi questa storia drammatica con tutti i tuoi amici e prenditi cura degli anziani della tua famiglia, loro hanno bisogno di noi.

Lombardia, necessaria autocertificazione per chi circola dalle 23 alle 5

Lutto per la star del cinema Robert Redford: James, suo figlio, è morto

Il killer di Lecce, Antonio De Marco vuole raccontare tutta la verità

Incidente a San Salvo Marina, Sara Amma Favia morta a 17 anni

Coronavirus: ricoverato 15enne di Avellino in gravi condizioni

Giuseppe Conte in conferenza sulle misure economiche: lockdown parziale?

Il comitato tecnico scientifico riunito: parrucchieri ed estetiste salvi?