Uno strano errore

"Lo avevamo visto con i nostri occhi, avevamo dato il permesso di staccare il supporto vitale in ospedale, e in pochi minuti era diventato freddo, nostro fratello se ne era andato per sempre. Due giorni dopo bussano alla porta, quando ho aperto ho rischiato un collasso, era nostro fratello, ma come era possibile!"

Il dramma di una famiglia a Chicago ha causato trambusto nelle reti, una donna ha dato l’autorizzazione per disattivare il supporto vitale di suo fratello e ore dopo ha scoperto di aver disconnesso quella di un altro paziente. Rosie Brooks ha ricevuto una chiamata dal Mercy Hospital, era un’assistente sociale che cercava dei parenti di Alfonso Bennett, uno dei suoi fratelli.

La informò di essere stato ammesso all’unità di terapia intensiva nel centro ospedaliero. Dopo aver ricevuto la notizia, Rosie è andata subito all’ ospedale con la sorella Brenda Bennett-Jonhson, non riuscì a identificare il fratello, perché era irriconoscibile. Lo staff medico ha riferito di averlo trovato settimane prima senza vestiti e senza alcuna identificazione. Ma Rosie e Brenda non si accorsero della sua scomparsa, la loro relazione si era deteriorata e non avevano quasi nessun contatto da anni. Di fronte alla prognosi devastante di suo fratello, Rosie ha firmato l’autorizzazione a dare il suo consenso per spegnere il respiratore meccanico del paziente. Stavano preparando il suo funerale quando un’altra delle sue sorelle disse loro che l’uomo che era morto nell’ospedale non era Alfonso. “È triste che sia successo così. Se fosse nostro fratello e dovessimo farlo, sarebbe stato qualcosa di diverso. Abbiamo preso ogni tipo di decisione su qualcuno che non era della nostra famiglia “, ha detto Rosie. Le autorità di polizia hanno affermato che l’errore era dovuto ai tagli di bilancio che li hanno motivati ​​a utilizzare una foto della polizia invece delle impronte digitali per le attività di identificazione.

L’uomo defunto, John Doe, non aveva alcuna affinità con le sorelle. Brenda e Rosie non credevano che suo fratello fosse il paziente che giaceva in stato di incoscienza nell’ospedale, ma il personale medico insistette tanto che le convinsero che fosse Alfonso.

“Hanno detto che il dipartimento di polizia di Chicago ha identificato questa persona come nostro fratello”, ha detto Brenda. È stato davvero ammesso un paziente lo scorso 29 aprile quando lo hanno trovato senza vestiti, senza identificazione e con gravi ferite principalmente sul viso.

Rosie e Brenda stettero vicino al paziente fino a quando non hanno firmato il consenso per disconnetterlo dal supporto vitale perché la sua prognosi era irreversibile. “In pochi minuti era congelato” , disse Brenda. Si stavano preparando a preparare l’ultimo addio quando Alfonso arrivò a casa sua. “È un miracolo, è un miracolo!” Disse Brenda.

L’avvocato di Bennet, Cannon Lambert, ha affermato di non capire come un incidente causato da una mancanza di budget possa avere un impatto sull’identificazione di un paziente con conseguenze così gravi.

 

Condividi questa notizia scioccante nelle tue reti e commenta cosa pensi di questo sfortunato incidente.

Coronavirus, baciare i bambini li espone al contagio

Giuseppe Conte: "Siamo nello scenario 3. Poi c'è solo il lockdown totale"

Tom Parker ha scoperto di avere un tumore al cervello al quarto stadio

Daniele Mondello e la melodia dedicata a Viviana e Gioele

Puglia, sospese le lezioni in presenza in tutte le scuole: l'annuncio di Emiliano

Rimini, bimbo di 9 anni colpito da malore: ha perso la vita

La storia di Carlos, ha perso 204 kg per continuare a vivere