Vicini chiamano la polizia per dei forti lamenti.

ITALIA, Roma - Vicini chiamano la polizia per dei forti lamenti. Gli agenti entrano in casa trovano due anziani che piangono disperati, ma quando entrano in cucina, il loro cuore si spezza.,.ciò che stava accadendo è stato condiviso in tutto il mondo

Home > Attualità > Vicini chiamano la polizia per dei forti lamenti.

Attualmente, grazie ai progressi della medicina e delle condizioni di vita molto diverse rispetto al passato, la maggior parte dei nonni ha una vita molto lunga. Tuttavia, accanto a quella fase dei famosi “anni d’oro”, un’altra realtà triste e amara li accompagna. Ed è che molte volte finiscono abbandonati nella solitudine di una casa di cura, o nel freddo della loro casa, senza che nessuno li vada a trovare.

Nel bel mezzo di questa situazione, è normale che alcuni anziani entrino in una grave depressione. E anche se hanno ancora la fortuna di avere il loro partner al loro fianco, tutto diventa in salita. Come è successo a questo paio di anziani proprio qui in Italia: Michele, 84 e Jole, 94 anni. La polizia ha ricevuto una chiamata da dei vicini, dicendo che si sentivano dei “forti lamenti” da una casa. E provenivano proprio dalla casa di questa coppia. Quando sono arrivati, la scena è stata straziante … Non che fossero in pericolo di vita o ci fosse qualche pericolo generale, semplicemente hanno trovato gli anziani a piangere di solitudine e di depressione. I poliziotti hanno deciso che non potevano proprio lasciarli così. Michele e Jole piangevano dal dolore, ma da un dolore emotivo, il dolore della solitudine e dell’indifferenza … Apparentemente, si sentivano molto soli e stavano guardando le notizie. Quando hanno sentito episodi di attacchi e maltrattamenti di bambini, uno dopo l’altro, non hanno potuto contenere le lacrime e sono scoppiati a piangere. Quelle erano le urla che i vicini udivano!

La polizia iniziò a parlare con la coppia e quest’ultima disse loro che si sentivano molto soli quando i vicini andavano in vacanza, e restavano soli l’estate. Gli agenti non hanno trovato altra soluzione che passare un po’ di tempo con loro e dopo aver chiesto il permesso di entrare in cucina, hanno preparato la pasta con il più grande affetto del mondo.

Era quello di cui gli anziani avevano davvero bisogno in quel momento! Ma la parte più straziante è arrivata dopo … Entrando in cucina, l’unica cosa che hanno trovato gli ufficiali era dell’uva vecchia,e un pacco di biscotti, così decisero di chiamare un’ambulanza per controllare lo stato di salute degli anziani.

Mentre aspettavano le infermiere, i grandi poliziotti hanno preparato quello che c’era a disposizione: spaghetti, burro e formaggio. E poi hanno condiviso sulla loro pagina Facebook ufficiale, l’evento con il seguente messaggio che è stato condiviso in tutto il mondo:

“Non c’è crimine. Jole e Michele non sono vittime di truffe e nessun ladro è entrato in casa, non c’è nessuno da salvare. Ci sono solo due anime da rassicurare. Una volta dentro l’appartamento, abbiamo capito che questa volta è diverso … Non ci sono moduli da compilare. I codici stasera non funzionano … Dobbiamo solo essere umani. E mentre aspettiamo che l’ambulanza verifichi che stiano bene, abbiamo capito che solo un po’ di calore umano può restituire loro la  tranquillità. Abbiamo improvvisato una cena. Un piatto di pasta con burro e formaggio. Niente di particolare. Ma con un ingrediente prezioso: tutta la nostra umanità. Andrea in cucina e Alessandro, Ernesto e Mirko intrattenendo i due nuovi amici. Questa sera, si cena in famiglia! “.

La pubblicazione è diventata virale e ha accumulato oltre 11.000 Mi piace e 1.000 commenti online: