Volevano solo punirla perché si era fatta la pipì addosso

L'hanno picchiata fino ad ucciderla. La storia della piccola Aniyah

Home > Attualità > Volevano solo punirla perché si era fatta la pipì addosso

L’orribile episodio si è verificato lo scorso 17 novembre ad Arlington, in Texas. Due genitori adottivi di una bambina di due anni, di nome Aniyah, sono stati arrestati per l’omicidio della piccola. Shamonica Jackson e Derick Robertson sono le due facce che vedete nell’immagine di seguito e che attualmente si trovano in prigione.

Questa mamma e questo padre, anche se così non si possono definire, volevano punire la bambina di due anni perché aveva fatto la pipì a letto. Secondo loro era un modo per insegnarle a controllarsi, ma le botte sono state così tante, che alla fine Aniyah ha esalato l’ultimo respiro. L’autopsia ha rivelato che la bambina è morta per un trauma cranico. Oltre ai lividi, conseguenza dei forti colpi, il suo piccolo corpicino era ricoperto di ustioni. Shamonica e Derick non erano i suoi veri genitori, la madre biologica della bambina non poteva più tenerla, così questo uomo e questa donna, l’hanno accolta nella loro casa, nel precedente mese d’agosto. La donna ha rinunciato a sua figlia perché è caduta in un profondo stato di depressione e non era in grado di prendersi cura di lei, ne dei suoi fratelli maggiori. E’ stata poi affidata a queste due brave persone, o almeno così si erano mostrate. A raccontare tutto è stato il nonno di Aniyah, che adesso si sta prendendo cura dei suoi fratelli: “mia nipote è morta lentamente, l’hanno torturata e adesso devono pagare”. Shamonica si è giustificata dichiarando che il suo intento era solo quello di darle una lezione, ma dai risultati dei test, è stato chiaro che non era la prima volta che la bambina subiva percosse.

I due adesso si trovano dietro le sbarre e sono in attesa del processo.

Rischiano la condanna per la pena di morte.

Fonte: www.ilmessaggero.it

Leggete anche: Bambino di undici mesi chiuso nella stufa dai suoi nonni