Avere l’acne a trent’anni: perchè succede e i rimedi naturali per controllarla

Può capitare soprattutto se si è sofferto di questa patologia da ragazzine. Ecco perchè ricompare l'acne in età adulta e cosa fare.

Home > Bellezza > Avere l’acne a trent’anni: perchè succede e i rimedi naturali per controllarla

L’acne è  una condizione che molte adolescenti vivono “sulla propria pelle”. Bollicine rosse, brufoli, punti neri e pori dilatati, che alterano l’aspetto dell’epidermide e del nostro viso. Ma l’acne può insorgere anche in età adulta.

Si chiama acne tardiva e si può presentare dopo il compimento dei ventisette anni di età. L’acne in età adulta compare soprattutto se c’è già stata una sua manifestazione nell’adolescenza.

Si tratta di una vera e propria patologia e non di piccole imperfezioni cutanee – le classiche bollicine  che possono comparire, per esempio, in seguito a troppa cioccolata.

Acne in età adulta: cosa succede

acne-tardiva-rimedi-naturali

L’acne tardiva può insorgere non solo sul viso – nella zona intorno alla bocca, sul mento e sul collo –  ma anche sul décolleté e sulla schiena. Le bolle compaiono a seguito di una colonizzazione batterica e di un’infiammazione.

Questa patologia colpisce soprattutto le donne perchè più soggette a squilibri ormonali. Il ciclo metruale, la gravidanza o la presenza di cisti ovariche, possono indurre alla formazione dell’acne.

Non solo. Anche lo stress causa questo disturbo, così come l’assunzione di farmaci e il fumo.

Come si cura

Il problema maggiore di questa patologia è che l’acne tardiva innesca processi di preinvecchiamento cutaneo e macchie, causate dalle cicatrici.

Per risolvere l’acne tardive è opportuno rivolgersi a un dermatologo specialista, ma oltre a soluzioni farmacologiche dobbiamo curare la nostra pelle quotidianamenete.

Per favorire il recupero cutaneo, idratiamo bene la pelle con creme da formule leggere, lenitive e rinfrescanti. Vanno bene i prodotti privi di oli e dalla texture non  grassa.

Evitiamo di detergere troppo la pelle, poichè l’acne di questo tipo non dipende da una non sufficiente pulizia del viso. Se laviamo con insistenza l’epidermide, quiest’ultima finirà per perdere le sue difese naturali.

I rimedi naturali contro l’acne tardiva

Per controllare l’acne in età adulta dovremmo anche controllare la nostra alimentazione. No, dunque, a cibi che contengono acidi grassi omega 6 – che si trovano  nelle noci, cereali e oli vegetali.

Assumere invece gli omega 3 di cui sono ricchi, ad esempio, il pesce e l’olio di oliva. Questi ultimi sono in grado di sfiammare l’epidermide. Sarebbe meglio limitare anche il consumo di dolci e latticini e bere molta acqua.

Inoltre, tra gli altri rimedi naturali, rientra sicuramente uno stile di vita meno stressato, concedendosi più spazio alle nostre esigenze personali. Infine, provate a evitare l’utilizzo dei cosmetici, per un po’, e controllare se la vostra pelle migliora.