balayage-

Balayage capelli: cos’è, come si realizza e a chi sta bene

Scopriamo tutto sul balayage, un trattamento da provare se volete esaltare il colore dei vostri capelli.

Il balayage è una tecnica di schiaritura dei capelli, che crea un effetto molto naturale sulla chioma, una luminosità effetto capelli baciati dal sole.

Non importa che la base sia bionda, perché il balayage si può fare anche sui capelli scuri – castano scuro e chiaro – e anche sui capelli rossi e il risultato è meraviglioso. 

Che cos’è il balayage 

balayage-biondo

Cerchiamo di capire più in dettaglio che cos’è questa tecnica di schiaritura e perché è diversa da altre tecniche simili, come i colpi di luce. 

Con il balayage è possibile giocare con le sfumature naturali dei capelli, per esaltare al massimo il colore. 

La chioma, quindi, diventa molto luminosa e le ciocche schiarite si amalgamano alla perfezione, creando un effetto cromatico armonico e spettacolare. 

Come si esegue la tecnica di schiaritura e perché sembra naturale  

Il parrucchiere esegue il balayage per ottenere dei riflessi naturali e movimenti di colore chiaro scuro. 

Balayage è una parola francese che significa dipingere e non a caso questa tecnica si chiama così. 

Il parrucchiere  stende la tinta sui capelli a mano, con l’uso di un pennello. 

La chioma, quindi, diventa coma la tela di un quadro sulla quale il parrucchiere dipinge le ciocche via via, utilizzando il colore come fosse una tempera o un acquerello. 

Ecco perché il risultato finale del balayage è una schiaritura più armonica e naturale. 

Inoltre, le ciocche schiarite non vengono realizzare con effetto coprente, per cui si amalgamano con il colore della base.  

Lo schiarimento, poi, non parte volutamente dalla radice, ma da punti diversi dell’intera capigliatura e ciò rende ancora di più l’effetto finale come di capelli schiariti dal sole. 

Le  ciocche più chiare non creano un effetto di stacco netto, quindi, che è tipico delle classiche tinte coprenti.

Che differenza c’è dallo shatush

capelli-biondi

La tecnica del balayage può sembrare molto simile a quella dello shatush, ma in realtà ci sono delle grandi differenze che riguardano: metodo di applicazione del colore, i punti della testa dove si esegue la schiaritura e il risultato.

Lo shatush schiarisce i capelli, ma senza creare movimento cromatico. Questa tecnica esegue una sola schiaritura e solo su una porzione di capelli, da metà testa fino alle punte. 

Il balayage invece, schiarisce punti diversi della capigliature e dato che si possono ottenere una varietà di schiariture, il colore si adatta perfettamente ai toni della pelle e dei propri capelli. 

Questa schiaritura si può fare su tutte le tipologie di taglio, anche se su quello lungo e medio l’effetto è valorizzato ancora di più. 

Dunque, arriva il balayage per i capelli, addio shatush? Diciamo di no. Tutto dipende dall’effetto che ci piace di più sui nostri capelli.

La cosa migliore da fare, prima del balayage, è effettuare il taglio e poi chiedere al parrucchiere di eseguire il balayage. 

Così si riesce a mettere in risalto i lineamenti del viso, ma anche il taglio dei capelli, illuminando i giusti punti della testa. 

Chiaramente, questa schiaritura è meglio farla in salone, in quanto richiede una certa abilità e professionalità per realizzarla. 

A chi sta bene questo colore

Il balayage è la scelta da fare  se volete cambiare look, ma senza stravolgere completamente i vostri colori personali, ma piuttosto valorizzarli. 

Dato che si può fare su qualsiasi colore di capelli, il balayage sta bene praticamente a tutte le donne perché si può fare su qualsiasi base, rosso, castano o biondo. 

Il colorist spennella il colore a mano sulle varie ciocche e calibra la tonalità in base al colore dei capelli e alla fine il risultato è personalizzato su ognuna di voi. 

Questa soluzione è inoltre adatta a coloro che non vogliono perdere tempo a mantenere la tinta. 

Infatti, le schiariture fatte con il balayage  non necessitano di ritocchi periodici in salone. 

Le sfumature non creano stacchi con il colore della base, le ciocche più chiare non partono dall’attaccatura dei capelli per cui il problema della ricrescita non c’è.

L’effetto migliore della schiaritura si ha quando il colore dei capelli è quello naturale, dunque quando non sono già tinti. 

Quale piega scegliere per esaltare i riflessi 

Per esaltare il movimento dei riflessi, fatevi fare un’acconciatura mossa o ondulata

Va bene anche la piega liscia che rende visibile la sovrapposizione o l’insieme dei colori, ovvero il montaggio. 

Il modo più semplice per fare i capelli mossi con la piastra, anche a casa, è attorcigliare le varie ciocche, sulle quali passare il calore.

Come acconciatura, il mezzo raccolto valorizza davvero questo tipo di schiariture.

Potete fare una mezza coda con un foulard e i vostri capelli sembreranno quelli di una celebrity. 

Le sfumature: come scegliere quella giusta  

A seconda della base, le sfumature possono essere più o meno intense. Se si parte da una chioma scura, le ciocche saranno lavorate di più per illuminare.

Sui capelli biondi, le sfumature possono declinare nelle varie sfumature chiare, come il biondo platino o cenere. 

Se avete i capelli castani, è preferibile scegliere sfumature dai toni caldi, come il cioccolato e il caramello. 

Infine, su una chioma rossa, vanno bene schiariture rosso ambrato, mogano o rosso dorato. 

In generale, dunque, si segue la tonalità della base perché i capelli naturali hanno diversi colori, già di per sè.

Un balayage perfetto è quando non si vede, dunque sono da evitare le esagerazioni di colori troppo discordanti.

Balayage 2020: i trend di questa stagione estiva

colore-capelli

Il balayage è un vero e proprio evergreen per coloro che vogliono mettere in risalto la chioma, specialmente in estate, accentuando l’effetto baciata dal sole.

Con l’abbronzatura, il balayage è perfetto, perché l’incarnato metterà in luce ancora di più i capelli.

Ecco, dunque, alcune sfumature bellissime da provare quest’estate. Il nostro consiglio è quello di chiedere sempre un consiglio al vostro salone di parruchieri di fiducia.

Balayage al caramello

Questa sfumatura è perfetta su una base castano chiaro o un biondo scuro. Le ciocche con la punta del caramello, donano vitalità alla chioma. 

Castano dalle note di cioccolato 

Le sfumature cioccolato sul castano creano un effetto chioma baciata dal sole molto intenso.

Questa sfumature più scure danno corposità ai capelli e sono belle da indossare anche in autunno o in inverno.

Riflessi cenere  

I toni del cenere trasformano i vostri capelli castani o biondo chiaro con una tonalità argentata e tenue versatile, che sta bene anche sui capelli corti.    

Rosa pastello delicato

Se state cercando di cambiare la vostra chioma con un colore acceso, ma senza però colorare tutta la chioma, il balayage pastello è la scelta migliore. 

Il colore rosa si spande sulla chioma delicatamente e l’effetto finale è molto raffinato. 

Creamy blonde goloso

Si tratta di un biondo sabbia, molto chiaro, che si può spennellare su una base castano cenere. 

Si tratta di una tonalità di transizione adatta alle bionde che vogliono riflessi lucenti e rifiniti. 

Riflessi rosso cannella 

Si tratta di un colore tra il rame e il rosso mattone, un balayage possiamo dire dai riflessi rustici.

E’ molto bello l’effetto, se le ciocche più chiare si trovano intorno al viso e sulle lunghezze.

Ma i capelli color cannella a chi stanno bene? E’ da evitare il Cinnamon hair con le sfumature rossastre se abbiamo la pelle olivastra.

Chi ha i capelli biondi, castano chiaro chiaro o rossi, possono optare per questa gradazione.

Tonalità dorate 

Se avete la pelle scura e i capelli bruni, con le sfumature dell’oro non potete sbagliare. 

Riflessi fragola 

Si tratta di una tonalità calda e avvolgente, che illumina una chioma biondo miele, aumentando l’intensità del colore. 

Balayage viola 

Le sfumature viola possono insinuarsi su una capigliatura grigia, per ottenere un aspetto moderno e di grande personalità. 

Altrimenti, provate i riflessi viola per fare un bel contrasto sui capelli neri.  

Riflessi biondo freddo

Se avete i capelli biondi naturali,il balayage biondo freddo è il gioco di sfumature perfetto. 

Si tratta anche di un’ottima tonalizzazione per camuffare i primi capelli bianchi. 

Come mantenere il colore delle ciocche schiarite

capelli-cura

Il vantaggio del balayage è che non necessita di periodici ritocchi dal parrucchiere.

L’unica accortezza da avere a casa è mantenere la chioma idratata per preservare le sfumature. 

Usate prodotti idratanti  per nutrire in profondità i capelli schiariti, ma evitate gli oli.

Meglio utililizzare delle maschere, come la maschera al burro per riparare le doppie punte.

Applicate anche dei prodotti per capelli colorati, da alternare a quelli tradizionali. 

Evitate di lavare i capelli con acqua troppo calda, perché tende a inaridire la chioma. 

Il colore può durare diversi mesi, tuttavia dipende dalla qualità dei vostri capelli e da quanto siete in grado di preservarla.

Per i riflessi più chiari, quelli tendenti al bianco, potete usare ogni tanto uno shampoo per capelli bianchi o un trattamento ravvivante antigiallo. 

Perché sceglierlo  

Il  balayage è estremamente personalizzabile, proprio perché si selezionano le ciocche man mano che si tingono.

Inoltre non si deve ritoccare spesso, la schiaritura resta per molto tempo bella. 

Il balayage dura tanto dai tre mesi fino a sei mesi o addirittura un anno senza toccarlo.  

Quando i parrucchieri lo sconsigliano

Questa tecnica di schiaritura non è indicata, invece, quando i capelli sono rovinati, a causa di altri trattamenti. 

In questo caso è preferibile scurire con un tonalizzante che chiude le squame dei capelli e schiarire quando la chioma è tornata in forma.  

Face mapping: cosa ci dicono i brufoli?

Meghan Markle, alcuni brand da tenere d'occhio che sono entrati nel suo guardaroba

Come preparare lo shampo secco in casa

Come rimuovere l'herpes in 24 ore

Gli smalti ideali per chi ha le unghie corte

Come ingrandire le labbra con il trucco

8 ragioni per aggiungere la cannella al caffè