Come depilarsi da sola l’inguine senza irritare la pelle

Se volete provare a fare la ceretta a casa, ecco qualche consiglio utile.

Home > Bellezza > Come depilarsi da sola l’inguine senza irritare la pelle

Con l’alzarsi delle temperature è giunto il momento di scoprirsi un po’, ma dovremo fare una bella ceretta per eliminare i fastidiosi e antiestetici peli superflui. Se avete deciso di trascorrere già qualche giorno al mare, fate una ceretta come si deve sulla zona bikini, duratura e senza provocare rossori sulla pelle. Ecco come depilarsi da sola l’inguine, senza irritare l’epidermide.

Depilazione fai da te: cosa sapere

Se non possiamo andare dalla nostra estetista di fiducia possiamo provare a fare la ceretta da sole. Se non siete pratiche, però, meglio lasciare stare e affidarsi a un centro estetico per evitare di farvi troppo male.

I peli dell’inguine, infatti, sono più difficili da rimuovere perché la zona è delicata e perché si tratta di un punto scomodo da trattare da sole, ma con un po’ di pazienza si può fare.

Quale tipologia di ceretta si può fare da sole

La ceretta più facile da fare in autonomia è quella classica, ovvero togliere solo peli superflui sui lati dell’inguine, quelli che si vedono oltre il bordo degli slip per intenderci.

Se siete piuttosto brave, potete anche provare a fare una depilazione alla brasiliana, per esempio, depilando completamente l’inguine, tranne i peli che ricoprono il pube. Chiaramente, ci vuole molta precisione nello stendere la cera e nell’eseguire lo strappo.

Come fare la ceretta a caldo

La ceretta a caldo è quella più duratura e che da risultati migliori. Possiamo procurarci un  kit con scaldacera e spatola, che ci permette di stendere la cera anche sulle zone più nascoste.

Per fare la ceretta a caldo da sole, possiamo aiutarci con uno specchio bello grande, poi la striscia si strappa sempre contropelo per riuscire a rimuovere tutto. La cosa importante è evitare di irritare la pelle e provocare reazioni spiacevoli, come i follicoliti.

Cosa fare per non irritare la pelle dell’inguine

Prima di sottoporsi al trattamento della zona inguinale – circa due tre giorni prima – si può eseguire uno scrub leggero per eliminare le cellule morte. Questo favorisce la fuoriuscita del pelo ed evita  il rischio peli incarniti.

Se facciamo da sole la ceretta, usiamo una spatola monouso in legno invece che  quelle in alluminio, che – se non abbiamo dimistichezza nell’usarla – trasmettono più calore sulla zona da trattare.

Prima di stendere la cera, applicare un buon borotalco senza profumazione perché permette di stendere la cera in modo uniforme. Subito dopo il trattamento è importante applicare creme rinfrescanti – come quelle naturali all’aloe vera, che sfiammano – oppure impacchi con acqua fredda, che ha un’ azione lenitiva.