Labbra di donna

Come idratare le labbra quotidianamente

Come idratare le labbra per renderle morbide e setose

Come idratare le labbra che si presentano secche e disidratate? Oltre ed evitare alcuni comportamenti che possono risultare controproducenti e ad utilizzare i classicissimi burrocacao, ci sono dei prodotti di origine naturale, che possono rivelarsi degli inaspettati alleati per prendersene cura.

È bene intanto sapere che delle labbra secche sono indice di disidratazione e dunque è necessario bere di più o possono essere indice di una carenza di vitamine, inoltre è possibile che alcuni componenti del rossetto che si usa abitualmente possano contribuire a un peggioramento del loro aspetto, altre volte è sufficiente cambiare il dentifricio.

Alcuni elementi che possono essere facilmente reperiti in casa possono risultare un toccasana per le proprie labbra, vediamo allora quali sono i rimedi per idratare quotidianamente le proprie labbra e prendersene cura nutrendole ed eliminando le cellule morte.

Regole per labbra a prova di bacio

Labbra di donna

Per assicurarsi labbra perfettamente idratate la prima cosa da fare è evitare tutti quei comportamenti che in qualche modo stressano la bocca, rendendola più soggetta a screpolature e arrossamenti; ci sono poi altri tipi di atteggiamenti che possono far bene e assicurare un aspetto sempre ben curato.

Il primo consiglio è quello di evitare di inumidire in continuazione le labbra che sono spesso soggette a rovinarsi in presenza di vento e freddo; si tratta in genere di un gesto istintivo, quando arriva quella spiacevole sensazione di labbra secche, ma al contrario di ciò che si pensa, può contribuire a seccarle ulteriormente.

Allo stesso modo va evitato di mordicchiare e tirare le pellicine, perché può creare delle microlesioni sulle labbra. Se sentire le pellicine può dar fastidio è possibile ricorrere all’utilizzo di uno scrub naturale composto dallo zucchero unito al miele e qualche goccia di limone, per fare una maschera lenitiva che contrasta la presenza di cellule morte.

Altro rimedio alle pellicine è effettuare un delicato massaggio circolare sulle labbra con lo spazzolino da denti, ottimo alleato per tutta la bocca, non solo per la pulizia dei denti.

Resta comunque importante tenere continuamente idratate le labbra, utilizzando del burrocacao, diverse volte al giorno, o optando per rossetti e lipgloss anche colorati, con la possibilità di farne alcuni in casa, unendo un po’ di polvere di ombretti a rimanenze di burrocacao.

Ma vediamo quali sono gli altri prodotti che possono essere degli ottimi sostituti per avere labbra sempre al top.

Miele

Miele

Se siete golosi, forse è il caso di evitare per non rischiare di trasformarsi in un piccolo Whinnie the Pooh sempre con le mani nel barattolo.

Ma un leggero strato di miele sulle labbra, grazie allo zucchero in esso naturalmente contenuto, permette la veloce cicatrizzazione delle piccole piaghe e elimina velocemente gli arrossamenti; probabilmente non tutti sanno che il miele è un importante antibatterico e antisettico naturale che combatte il proliferare di batteri intorno alle micro ferite che possono essere presenti sulle labbra.

È importante scegliere un composto che abbia una consistenza piuttosto densa, in modo da non rischiare che coli sul mento e trasformarsi in un vero pasticcio.

Lip fai da te

Lucidalabbra

La cera d’api non è utile solo come base per lucidare il parquet o gli arredi in legno, come vedremo di seguito, si presta a una preparazione molto semplice per un balsamo che restituirà bellezza e idratazione alle labbra.

Per creare un lip totalmente naturale e fatto in casa, è possibile acquistare in erboristeria dei panetti di cera d’api, la quale si può utilizzare in maniera assoluta, applicandone piccole quantità per un grande effetto emolliente, in alternativa seguendo pochi e semplici passi è possibile preparare un balsamo per labbra molto efficace.

Sciogliere a bagnomaria il panetto di cera d’api che in un minuto sarà pronto per essere mischiato con il fondo di un burrocacao  e un cucchiaio di olio di mandorle dolce, da sostituire a seconda dei gusti con dell’olio d’oliva, di ricino o di argan.

Tutto questo sempre tenendo il contenuto sull’acqua calda per far in modo che il tutto si sciolga divenendo un composto omogeneo; a questo punto togliere dalla fronte di calore e lasciar raffreddare, in modo da ottenere una miscela che sarà possibile applicare sulle labbra anche più volte al giorno, per un sollievo dalla secchezza e dagli arrossamenti.

Olio d’oliva

Olio d'oliva

Un concentrato di vitamina E che sarà un toccasana per le labbra secche e disidratate, per ottenere un risultato è possibile applicarlo e massaggiare la zona anche più volte al giorno.

Se quello di cui si ha bisogno è un efficace emolliente che possa dare sollievo dai rossori e dalla secchezza ciò che si consiglia è preparare un impacco unendo a del classico olio d’oliva, la pari quantità di olio di argan o di ricino; saranno sufficienti poche applicazioni e le labbra torneranno ad essere lisce e morbide come un tempo.

L’olio di argan è ormai molto conosciuto per le proprietà benefiche che ha sul corpo e soprattutto sulla pelle, la idrata e la tonifica restituendole la sua naturale luminosità ed elasticità agendo dal profondo, ecco perché sono sempre di più i prodotti per la cura personale che lo inseriscono nella propria texture tra cui creme depilatorie, bagnoschiuma e creme corpo.

Olio di cocco

Olio di cocco

Come è stato possibile fin qui capire, gli oli di origine naturale sono quelli che influiscono nel miglior modo sul corpo e per le proprietà insite nella loro composizione sono perfetti per prendersi cura della pelle.

Uno dei più utilizzati dopo quello d’oliva e quello di argan è l’olio di cocco, con il quale è possibile preparare un balsamo labbra naturale, con il profumo classico di questo frutto di origine equatoriale.

È un prodotto piuttosto economico, facile da reperire in quanto acquistabile nei supermercati, in erboristeria e nei negozi specializzati in prodotti biologici, la sua struttura organolettica fa in modo che se esposto al freddo si solidifica, avvicinandosi alla stessa consistenza del burro.

Sulle labbra va utilizzato in assolutezza, senza il bisogno di mischiarlo ad altri tipi di oli, dopo averlo lasciato solidificare in frigo almeno una notte, molto semplice da applicare, ma con effetti sbalorditivi.

Petali di rosa

Petali di rosa

Il classico rimedio della nonna, è una tecnica che veniva utilizzata già molti anni fa e che ad oggi alcune case di cosmetici usano per la creazione dei rossetti, proprio per gli effetti benefici che i petali di rosa hanno sulla pelle.

Ciò che viene utilizzato oltre ai petali, è l’olio di una particolare specie di rosa che si chiama Mosqueta.

Se si vuole utilizzare una maschera che ridia morbidezza ed effetto velluto alle proprie labbra, è sufficiente versare 2 o 3 gocce di glicerina su una manciata di petali da applicare delicamente sulla bocca, lasciare in posa circa 10 minuti, dopodichè rimuove e applicare un lucidalabbra trasparente, tutto favorirà la restituzione del colore nature alle labbra.

Se vi state chiedendo dove acquistare la glicerina, si tratta di prodotto che si può trovare in farmacia o erboristeria, molto utilizzato per la produzione di creme e maschere per il corpo.

Aloe vera

Aloe

Se siamo quasi arrivati alla fine e nessuno dei rimedi fin qui elencati vi ha convinto, l’aloe è il toccasana che mette d’accordo tutti, la pianta miracolosa dai mille utilizzi.

La sua applicazione sulle zone secche restituirà una sensazione di morbidezza alle labbra, riducendo il senso di bruciore.

Questo procedimento è utile da fare la sera prima di andare a letto, dopo aver struccato viso e labbra, per un’applicazione efficace.

Meghan Markle, extension o capelli naturali? Ecco cosa dicono gli esperti

Sapore di cipolla in bocca? Ecco come eliminarlo

Come preparare il collagene in casa

Hair Style&Care: Acconciature da Sposa (Parte 1)

4 motivi per cominciare ad usare il tea tree oil sui nostri capelli

Balsamo e maschera insieme si possono usare?

Come rimuovere il nero da sotto le unghie