Come saranno i profumi del futuro?

 

Il profumo è il tratto distintivo di ogni donna, che non esce di casa se non si è spruzzata almeno qualche goccia della sua fragranza preferita. In commercio ci sono profumi di tutti i tipi, ma sono quelli delle case di moda più prestigiose ad andare per la maggiore. Dopo aver visto i profumi più strani mai esistiti al mondo, ecco che oggi vi sveliamo quale sarà il futuro delle fragranze: le classiche profumazioni spray nelle bottigliette potrebbero essere presto soppiantate da altre modalità… Ecco quali.

Profumi... come saranno nel futuro?

A raccontare come saranno i profumi del futuro è il maitre parfumeur Francois Demachy in un‘intervista all’Ansa. Lui che ha creato profumi di successo per i più grandi marchi di moda e che è stato nominato come naso profumiere dell’anno dall’Accademia del Profumo, ci svela come saranno i profumi del domani:

Penso che fra molti anni avremo la possibilità di avere una pelle profumata in modo endogeno. Già ora si riconosce l’odore dell’aglio dalla pelle di chi ne mangia molto. In futuro ci profumeremo con delle pillole, da assumere per via orale. Oppure con dei patch a contatto col corpo, che emaneranno le fragranze a lungo e in base alla temperatura del nostro corpo, di cosa stiamo facendo in un dato momento“.

Siamo pronte a pillole e cerotti? E la bella sensazione del profumo spruzzato sulla pelle dovrà andrà a finire?

di Redazione