Come togliere le unghie finte, senza danni

Vediamo di seguito come togliere le unghie finte in modo semplice e pratico

Home > Bellezza > Come togliere le unghie finte, senza danni

Prendi questa mano, zingara, dimmi pure che destino avrò… già: le mani, con i capelli, sono croce e delizia di molte donne che spesso optano per l’applicazione in autonomia. Ma  come togliere le unghie finte?

In cerca delle soluzioni migliori da applicare, stiamo qui per fare luce su un cammino che è spesso segnato dalla paura di rovinare le unghie nell’atto di rimuovere la parte artificiale, quali sono i prodotti da utilizzare e quale la migliore modalità da adottare.

Di seguito andremo ad offrire una guida breve ma piuttosto completa di come sia possibile portare di nuovo le mani all’aspetto naturale, occorre procurarsi dei barattoli o dei recipienti dove poter immergere le dita e lasciarle a bagno per un certo lasso di tempo e dei solventi, se possibile naturali che andranno ad influire sulla salute delle vostre mani il meno possibile.

Non dimenticate, limetta e crema idratante.

Cosa sono le unghie finte

Mani di donna

Prima di iniziare a parlare dei metodi per rimuovere le unghie finte occorre sapere di cosa stiamo parlando e fare una distinzione tra loro e i prodotti che applicano le estetiste.

Non si parla delle tips che a volte sono con loro erroneamente confuse ma che si tratta di applicazioni in acrilico o in gel che servono alla ricostruzione delle unghie, mentre quelle finte sono delle unghie artificiali in materiale plastico sintetico già preformate.

In commercio è possibile trovarne sia di autoadesive che applicabili tramite l’utilizzo di una colla specifica, spesso venduta in kit con le applicazioni stesse, in entrambe i casi sono facilmente reperibili nei negozi che si occupano di estetica e prodotti per la bellezza.

Il loro difetto è quello di non godere una particolare durata, se le autoadesive sono perfette per una singola serata in cui si vuole sfoggiare un look particolare, quelle con colla possono durare alcuni giorni, ma non hanno la durata dei trattamenti applicati nei saloni di bellezza.

Ma adesso vediamo come è possibile la loro rimozione totale senza traccia di residui e soprattutto senza danneggiare l’unghia naturale.

Unghie finte: rimozione con solvente

Mani di donna

Uno dei metodi più immediati che è possibile utilizzare è quello di ricorrere a un solvente che opererà per sciogliere la colla.

Mettere del solvente in una ciotola affinché sia possibile immergervi le unghie per alcuni minuti in modo da ammorbidire la colla che mantiene ancorate le unghie finte, applicare ancora una piccola quantità di solvente su un batuffolo di cotone e strofinare delicatamente le unghie cercando di staccarne i bordi, dove applicherete ancora una piccola quantità di prodotto.

È bene ricordare che l’acetone che può essere utilizzato anche per altri scopi, è piuttosto aggressivo quindi è sconsigliato nel caso in cui abbiate intenzione di applicare nuovamente le unghie per altre occasioni.

Una volta applicato come spiegato fin qui il solvente, è possibile procedere a rimozione delle unghie, facendo attenzione a non fare troppa pressione per evitare di spezzarle e nel caso in cui per alcune parti faceste fatica è possibili applicare ancora una piccola quantità di liquido.

Infine le tracce di colla che sono rimaste sulle vostre unghie potrete eliminarle strofinandole con altro cotone imbevuto nel solvente e successivamente levigandole con un mattonino apposito che farà tornare le unghie morbide e perfette come prima dell’applicazione.

Acetone, cotone e carta stagnola

Ovatta

Si è già compreso che acetone o solvente in generale e l’ovatta saranno due alleati fondamentali, questa volta ci occorre anche la carta stagnola, anche lei collaboratrice di molti trattamenti di bellezza come avviene per la tinta ai capelli.

La prima azione da fare è quella di accorciare le applicazioni per far si che la superficie su cui applicare l’acetone sia ridotta al minimo in modo che possa penetrare al di sotto ed agire più facilmente. Il taglio più avvenire con tagliaunghie o forbicine, l’importante è però non andare al di sotto della naturale lunghezza delle unghie naturali che verranno poi limate in seguito.

Con una lima a grana grossa assottigliare lo strato di unghie finte, la lima va passata sull’intera superficie facendo attenzione a non arrivare all’unghia sottostante e rischiare delle infezioni, ma con uno strato artificiale più sottile l’acetone agirà più velocemente.

Per applicare l’acetone è sufficiente prendere dei batuffoli di ovatta imbevuti nel solvente e appoggiarli sull’unghia avendo cura di coprirla completamente, successivamente all’ovatta si applica un cappuccio di carta stagnola.

A questo punto il tutto deve agire per circa 20 minuti prima che sia possibile togliere, ma solo uno alla volta i fantastici cappucci argentati che avrete applicato, in modo che gli altri continuino ad agire, utilizzare un bastoncino per le cuticole per rimuovere i residui di unghia e di colla, puoi provare ad infilare la punta del bastoncino sotto l’unghia per provare a staccarla, qualora non ti riuscisse puoi applicare ancora un po’ di acetone.

Con una lima a mattonino togliere eventuali residui di colla rimasti dopo l’operazione di rimozione.

Togliere le unghie finte con il filo interdentale

Filo interdentale

O no, sono finita su una pagina di igiene dentale, no non c’è nessun errore, può sembrare strano ma il filo interdentale può essere molto utile per la rimozione delle unghie finte.

È importante sapere che però occorre fare molta attenzione nell’applicare tale modalità perché è possibile danneggiare le unghie naturali.

Precisamente quello di cui avete bisogno sono le forcelle interdentali, facilmente reperibili nei negozi di igiene per la persona e per la casa, altrimenti se volete utilizzare del filo avrete bisogno dell’aiuto di qualcuno perché non sarete in grado di mantenere entrambe le estremità con una sola mano.

Con l’estremità inferiore della forcella generalmente appuntita come uno stuzzicadenti potrete sollevare leggermente il contorno della vostra unghia e farvi spazio per far passare la parte dotata di filo e farla scorrere sotto l’unghia avanti e indietro per crearsi lo spazio dove passare.

Occorre procedere con molta cura e cautela per evitare che si stacchi anche parte dell’unghia naturale che andrà tagliata e limata alla fine dell’azione di rimozione.

Degli utili consigli

Prendersi cura delle mani

Le mani sono una delle parti del corpo di cui occorre prendersi costantemente cura attraverso accurata manicure, sono esposte a stress di varia natura temperature basse o troppo elevate, lavori domestici, l’utilizzo di prodotti chimici.

Applicare delle unghie finte è un vezzo che comunque consiste in uno stress per le proprie mani, ci sono dunque dei semplici consigli da seguire per avere sempre della mani ben curate anche dopo la rimozione di questi prodotti e l’utilizzo di solventi e leve manuali.

Nella rimozione delle unghie finte è possibile che quelle naturali si siano danneggiate e abbiano perso parte dei loro strati più superficiali, in questi casi è il momento di prendersi una pausa da smalti ed adesivi in modo che possano guarire da sole.

Sarà sufficiente lasciarle libere di respirare senza applicare nessun tipo di prodotto a eccezione di minime quantità di olio per cuticole che può lucidare e dare brillantezza all’unghia.

Dopo trattamenti di questo genere le unghie potrebbero essere particolarmente fragili, è buona norma tagliarle per evitare che si spezzino o si sbecchino accidentalmente, qualora risultino corte sarà possibile uniformarne il bordo con una lima.

Ricordate di avere sempre a portata di mano un blocchetto per la levigazione vi sarà molto utile per trattare le unghie che risultano ruvide ed irregolari.

È importante mantenere la normale idratazione delle mani e delle unghie applicando delle creme nutrienti anche più volte al giorno.

Per salvaguardare gli strati delle unghie è utile fare due passate di top coat prima di applicare nuovamente degli adesivi, in questo modo si creerà una sorta di barriera tra l’unghia naturale e quella finta.

Bigodino.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI