Il segreto della felicità sta nell’ordine

Lo dicono i giapponesi...

Vi ricordate di quando vi abbiamo proposto la ricetta della felicità del popolo danese? Bene, dimenticatela, perché adesso è un altro il modo per avere un’esistenza ricca di gioia e serenità e la ricetta ideale ci arriva dal paese del Sol Levante. Secondo i giapponesi il segreto della felicità si impara da piccoli e tutto sta in una semplice parola, che proprio i più piccini stentano a digerire: la felicità sta nel sapere mettere tutto in ordine.

Marie Kondo ci ha insegnato come mettere ordine nelle nostre case, ma la stessa ricetta si può adattare anche alle nostre vite. E proprio dall’ordine delle nostre abitazioni deriva la felicità nella nostra esistenza. Il metodo ci suggerisce alcune mosse per imparare tutti quanti insieme a tenere ordine nelle nostre case e nelle nostre famiglie.

Nagisa Tatsumi, nel suo libro “L’arte dell’insegnare il riordino ai bambini“, edito da Vallardi, insegna ai bambini e ai bambini cresciuti l’arte del riordino. Per vivere finalmente felici.

1. Stabilite la posizione più adatta a riporre ogni cosa.
2. Stabilire la quantità giusta di oggetti e riporli in spazi appositi. Buttate via quello che non ha un posto.
3. Fate mettere in ordine subito un oggetto che si è finito di usare.

4. Scegliete sempre il luogo più adatto per riporre un tipo di oggetto.
5. Stabilite le regole di casa e rispettatele sempre. Tutti.
6. Organizzate un angolo per ogni tipologia di oggetto con suddivisioni semplici e intuitive.

7. Associate anche nelle camerette collocazioni ben precise.
8. Nel soggiorno vige la regola per cui non si lasciano cose negli spazi comuni.

Donna diventa grigia a 21 anni, ma oggi non si tinge più e si sente più bella

Cos'è la sindrome sgombroide che colpisce gli amanti del sushi

Non crediate di poter vivere più di 125 anni

10 rimedi naturali contro la forfora grassa

Donna si fa il filler per riempire il viso: ecco il risultato

Beauty tortura: dieci attrezzi bizzarri del passato

Olio di camelia bio: perchè dovresti utilizzarlo