Vaccino antinfluenzale 2018, quando farlo

Vaccino antinfluenzale 2018, quando farlo: parte la campagna per prevenire febbre e altri sintomi dell'influenza.

Home > Bellezza > Vaccino antinfluenzale 2018, quando farlo

Vaccino antinfluenzale 2018, quando farlo? Quando finisce l’estate, non dobbiamo solo sopportare lo stress da rientro e la tipica depressione autunnale, provocata dai primi freddi e dalla luce che durante il giorno diminuisce notevolmente. Dobbiamo anche fare i conti con i primi malesseri di stagione e sappiamo che, prima o poi, arriverà anche lei, la temutissima influenza, sempre puntuale e sempre pronta a mettere a letto milioni di italiani.

Vaccino antinfluenzale 2018, quando farlo

Come difendersi dai sintomi dell’influenza? Ovviamente il riposo è fondamentale, stare a casa è importante per rimettersi presto, oltre che per non diffondere troppo il virus. No al fai da te, chiedete consiglio al vostro medico curante. E per prevenire i sintomi dell’influenza il vaccino può essere un’arma vincente. Anche perché sarà un anno difficile per chi prenderà la malattia!

L’influenza 2017-2018 è stata una delle peggiori degli ultimi 15 anni: si parla di 8 milioni e 677mila casi. I casi di decesso sono stati 160, triplicati rispetto all’anno precedente. Come sarà l’influenza 2018-2019? Ce lo dice Fabrizio Pregliasco, virologo presso il Dipartimento Scienze biomediche per la salute dell’Università degli Studi di Milano: “La prossima stagione dovrebbe essere di intensità media, 4-5 milioni di casi oltre agli 8-10 milioni dovuti a forme derivanti da altri virus respiratori“.

Vaccino antinfluenzale 2018, quando farlo

Vaccino antinfluenzale 2018, quando farlo

Secondo quanto appreso dalla circolare del Ministero della Salute, si potrà eseguire la vaccinazione per l’influenza a partire dalla metà del mese di ottobre 2018 e fino alla fine del mese di dicembre 2018. Il vaccino si può prenotare direttamente presso il proprio medico di base, sono già moltissime le persone che hanno prenotato la loro dose di vaccino antinfluenzale.

Secondo quanto consigliato da Tommasa Maio, responsabile dell’area vaccini della Federazione italiana medici di medicina generale (Fimmg), il vaccino è consigliato “soprattutto alle categorie a rischio, come anziani e malati cronici, per le quali è gratuita. Va però ricordato che la vaccinazione antinfluenzale è gratuita anche per altre categorie sensibili quali, ad esempio, i familiari di soggetti fragili o immunodepressi“.

Il vaccino sarà a disposizione degli italiani nelle farmacie e negli studi medici di famiglia.