Curare i piedi gonfi in maniera naturale

Avere piedi e caviglie gonfi non è affatto piacevole: ecco alcuni consigli per attenuare il problema con rimedi naturali

Home > Benessere > Curare i piedi gonfi in maniera naturale

Lo sappiamo, è un inconveniente davvero antiestetico e in vista dell’estate diventa ancor più problematico: per questo è necessario sapere come curare i piedi gonfi, cercando di capire quali sono i rimedi che tutte possiamo attuare in casa.

Sollevamento delle gambe

incrocia-gambe

Sembra un suggerimento scontato, ma dopo una lunga giornata di lavoro passata di fronte al computer oppure in piedi, magari con i tacchi, la prima cosa da fare è dedicarvi qualche minuto di riposo: togliete le scarpe e tenete per un po’ le gambe sollevate, meglio su dei cuscini, in modo da favorire la circolazione.

I pediluvi

Un metodo a costo zero per ridurre gonfiore e affaticamento è un pediluvio: può essere anche un’occasione per ritagliarvi un momento di relax tutto per voi. Immergete i piedi in acqua tiepida (non calda!) con bicarbonato o sale grosso.

Un’altra buona opzione è la farina d’avena che riduce il gonfiore ed elimina le impurità della pelle. Anche la salvia è un ottimo ingrediente per il pediluvio, perché combatte la ritenzione idrica.

Riscoprire il pediluvio per il benessere di corpo e mente è fondamentale. Se non sapete come farlo,  preparate un infuso (un pugno di foglie per ogni tazza d’acqua): quando sarà tiepido, versatelo in una bacinella.

Lasciatevi i piedi a bagno fino a quando l’acqua non sarà completamente fredda. Mentre i piedi sono in ammollo è possibile approfittarne per eseguire alcuni esercizi con effetto rilassante, come ruotare le caviglie, muovere o stendere le dita.

I massaggi

Riattivare la circolazione tramite un massaggio è un ottimo modo per diminuire il gonfiore di piedi e caviglie: cominciate immergendo i piedi in una bacinella con acqua tiepida e, una volta asciugati, applicate poche gocce di olio essenziale (meglio se rinfrescante come salvia, lavanda, rosmarino).

Massaggiate i piedi con delicatezza, cominciando dalle caviglie e scendendo fino alle dita. Per un effetto ancora più rilassante cominciate il massaggio da sotto le ginocchia. In alternativa esiste un metodo più veloce: mettete una pallina da tennis sotto l’arco del piede.

Massaggiatene la pianta muovendo la pallina avanti, indietro e in cerchio. Dovreste sentire una certa pressione, sufficiente a riattivare la circolazione.

Diuretici naturali

Il gonfiore può essere causato dalla ritenzione idrica: oltre a bere tanta acqua, un buon modo per smorzarlo è utilizzare dei diuretici naturali.

In commercio esistono tanti tipi di tisane e infusi che aiutano ad eliminare i liquidi che si accumulano tra gambe, caviglie e piedi.

Anche la frutta è un ottimo alleato naturale: l’ananas, la fragola e il mandarino per esempio sono dei diuretici. È importante anche ridurre i cibi salati e seguire una dieta povera di sodio per contrastare la ritenzione idrica.

Impacchi freddi

Il freddo è molto utile per ridurre l’infiammazione in qualsiasi parte del corpo, piedi compresi. Potete mettere dei cubetti di ghiaccio in un panno o in un sacchetto ed applicare sulla zona (ma non mettete il ghiaccio direttamente sulla pelle, potreste bruciarvi). È possibile ottenere effetti benefici anche attraverso pediluvi in acqua fredda alternati a massaggi, per stimolare la circolazione venosa e linfatica.