Non dici mai di no ai dolci? È colpa della grelina

Se non sai resistere ai dolci, non preoccuparti: non sei goloso, hai troppa grelina.

Home > Benessere > Non dici mai di no ai dolci? È colpa della grelina

I dolci sono irresistibili: le parole dessert, torta, biscotti ci fanno venire un languirono irresistibile! Ma per alcune persone resistere ai dolci è un vero e proprio inferno. Perché? Di chi sarebbe la colpa? Di un ormone di nome “grelina“, che non ci fa mai dire di no al dessert.

dolci-grelina-ormone

Se avete difficoltà a resistere di fronte alla vetrina dei dolci nei bar, non preoccupatevi. Non siete solo golosi, ma nel vostro stomaco c’è un ormone, la grelina, che vi impedisce di non prendere il dolce. Un vero e proprio attentato alla linea, che durante le feste natalizie si trasforma in un inferno.

Ora, le nostre tavole saranno imbandite di ogni sorta di prelibatezza. Pietanze salate e dolci metteranno a dura prova la nostra resistenza, ma soprattutto la grelina. Che cos’è questo ormone?

resistere-dolci

Sappiamo che si trova nello stomaco. Inoltre, se è presente in grandi quantità, ci provoca una fame irrefrenabile di dolcezza. Lo studio è stato condotto dal Montreal Neurological Institute, insieme all’Ospedale Universitario di Mc Grill. In seguito, lo studio ha riscosso molto successo sulla rivista Cell Reports.

Ben 38 soggetti sono stati selezionati e studiati, ma solo ad una parte di questi era stata somministrata la grelina. Coloro che l’avevano presa, reagivano a ogni stimolo e odore in presenza dei dolci, ma non solo. Anche il cibo salato faceva venire loro un certo languirono, seppure non avessero fame.

ormone-dolci-grelina

Inoltre, lo studio ha messo in luce che le persone che soffrono di obesità hanno i valori di grelina più alti. Ne consegue che, quando provano a fare la dieta, non riescono a dimagrire. Dire di no ai dolci è davvero difficile, soprattutto quando ci si mettono di mezzo questi ormoni.

Seguire la dieta è già un percorso lastricato di torte e pasta: niente sgarri, niente zuccheri, pochi carboidrati e no a dessert e bibite gassate. Be’, non ci resta che provare a tenere a bada la grelina, sperando che il suo valore resti nella norma.