Perché dobbiamo dormire bene ogni notte?

Durante il sonno i ritmi biologici rallentano e l'organismo recupera le energie spese durante la giornata: ecco perché dobbiamo dormire bene ogni notte

Home > Benessere > Perché dobbiamo dormire bene ogni notte?

Il sonno, insieme al mangiare sano e all’esercizio fisico, è fondamentale per una buona salute. Anche se almeno una volta nella vita ci siamo chiesti perché dobbiamo dormire, questa “inattività” può alleviare lo stress, ridurre il rischio di molte malattie croniche, migliorare la memoria.

A questo scopo diventa importantissimo migliorare la qualità del nostro sonno, con qualche piccolo accorgimento.

Andare a letto presto

Può sembrare una banalità, ma andare a letto presto fa la differenza: il sonno di bellezza è una verità, se dormi bene sei anche più bella . Per capire quanto benefico può essere il sonno basta pensare al fatto che quando ci addormentiamo attraversiamo un primo ciclo di sonno NON REM, seguito dal sonno REM.

È fondamentale dormire bene nelle fasi di sonno REM (la parte del sonno in cui si fanno i sogni), perché è più profondo e rigeneratore: il nostro corpo si rafforza ed è coinvolto in tanti processi di riparazione, che ci rendono più attive, belle e  serene.

Ridurre l’esposizione alla luce artificiale

Quando ci chiediamo perché dobbiamo dormire spesso ci sorge anche un’altra domanda: perché dobbiamo dormire al buio? Semplice: perché l’oscurità aiuta a produrre la melatonina, una sostanza che concilia il sonno.

Per questo è fondamentale ridurre anche la luce artificiale che ci impedisce di dormire bene. A essere colpevoli soprattutto le radiazioni blu emesse da sveglie e altri dispositivi digitali, che sopprimono la produzione di questa sostanza.

Diventa quindi necessario, al fine di un riposo soddisfacente, ridurre l’esposizione alla luce blu, con qualche piccolo espediente.

Può essere utile non usare il computer o il cellulare almeno un’ora prima di andare a dormire, coprire la sveglia in modo che non emani luce (o meglio ancora procurarsi una sveglia con orologio analogico), e per evitare le fonti di luce emesse dai vari dispositivi digitali usare una maschera per dormire.

Mangiare leggero prima di andare a dormire

Andare a dormire dopo una cena leggera dona sicuramente un sonno più soddisfacente, soprattutto per chi in genere ha una digestione difficile.

L’ideale è non cenare troppo tardi per dare al corpo la possibilità di smaltire ciò che si mangia, in modo da non mettersi a dormire con il cibo sullo stomaco e in piena digestione.

Sonniferi naturali

Per aiutarci a dormire meglio, esistono anche dei rimedi naturali che aiutano a conciliare il sonno e a rilassarci. A differenza degli ansiolitici e delle pillole per dormire, queste piante non hanno nessuna controindicazione e possono essere assunte senza prescrizione medica.


Come per esempio la camomilla, uno dei sonniferi naturali più noti e utilizzati in tutto il mondo, la passiflora, una pianta molto delicata, ma in grado di rilassare e conciliare il sonno, la lavanda, che grazie al suo aroma rilassa il sistema nervoso, la melissa e la valeriana, che calmano i nervi e riducono l’insonnia.