Sleep box, la scatola per il sonno inventata da Mark Zuckerberg

Avete mai sentito parlare della sleep box, la scatola per il sonno che Mark Zuckerberg ha inventato per la moglie dopo la maternità?

Home > Benessere > Sleep box, la scatola per il sonno inventata da Mark Zuckerberg

Tutti parlano del regalo fatto da Mark Zuckerberg alla moglie Priscilla Chan, per permetterle di riposare un po’ e ritrovare la forma soprattutto mentale dopo aver dato alla luce le loro due bambine, che oggi hanno 4 e 2 anni. Cosa si sarà mai inventato il re dei social network? Ecco a voi la Sleep Box, la scatola per dormire. Ma come funziona?

Mark Zuckerberg e la moglie Priscilla Chan

Come suggerisce il nome stesso, la Sleep Box è una scatola, realizzata in legno chiaro. È quadrata e ha permesso alla moglie del creatore di Facebook di riuscire a dormire meglio dopo la maternità. Nel post di presentazione sul social network da lui inventato, il marito premuroso sottolinea che essere mamma non è facile. Da quando hanno avuto le bambine, Priscilla fatica a dormire tutta la notte. Si sveglia di continuo e controlla sul telefonino se le piccole dormono. E poi non riesce più ad addormentarsi.

Così ho lavorato per costruire per lei quella che io chiamo la “scatola del sonno”. Si mette sul comodino e dalle 6 alle 7 ore emette una luce molto debole, abbastanza visibile. Così da non svegliare chi dorme con loro. Mostra anche il tempo, quindi dice a chi si sveglia di tornare a dormire, perché sa che non è ora di svegliarsi“.

zuckerberg sleep box

Indovinate un po’? Anche lui è sorpreso di quanto funzioni, più di quanto si aspettava. La moglie riesce finalmente a dormire tutta la notte e al mattino è più fresca e riposata. “Come ingegnere, costruire un dispositivo per aiutare la mia compagna a dormire meglio è uno dei modi migliori che mi viene in mente per esprimerle il mio amore e lam ia gratitudine. Un gruppo di amici mi ha detto che avrebbero voluto avere una cosa del genere, quindi sto pubblicato la foto nel caso un imprenditore voglia costruire scatole per il sonno per più persone“.

Alzi la mano chi ne vorrebbe ordinare una adesso!