Nuova sostanza cancerogena: si chiama E171 e fa paura

Sostanza cancerogena E171: uno studio ha mostrato gli effetti negativi di questo additivo alimentare che consumiamo giornalmente tutti noi. Ecco dove si trova.

Home > Benessere > Nuova sostanza cancerogena: si chiama E171 e fa paura

Ci sarebbe una sostanza cancerogena responsabile dell’insorgenza del cancro: lo dice una nuova ricerca scientifica pubblicata su Scientific Reports. Si tratta del biossido di titanio, un composto chimico che si trova in molti cibi e prodotti che usiamo giornalmente.

sostanza-cancerogena

Il suo nome in codice è E171 ed è stato scoperto in seguito alle ricerche dei scienziati. Lo studio si chiama “Food-grade TiO2 impairs intestinal and systemic immune homeostasis, initiates preneoplastic lesions and promotes aberrant crypt development in the rat colon” e ha dimostrato alcuni degli effetti nocivi che questo additivo alimentare, E171 ha sul nostro corpo.

E171 – Sostanza cancerogena: dove si trova

Il biossido di titanio è il pigmento bianco usato per imbiancare e opacizzare la plastica e la vernice. Lo troviamo anche nelle creme solari (dove ci sono delle nano particelle di E171), come colorante nei prodotti per la cosmesi, all’interno di vari prodotti farmaceutici e nel dentifricio.

Ma l’elenco non finisce qui.

Questa sostanza cancerogena si trova anche nei biscotti, nel cioccolato, nei dolci, nelle caramelle e nelle gomme da masticare. Lo studio non è stato fatto sugli umani ma sui topi quindi molti lo indicano come non esatto.

Chi lo critica, sostiene che non ci sarebbero gli stessi effetti anche sugli uomini che ingeriscono o entrano in contatto con questa sostanza cancerogena. nello studio si mostra come somministrando una dose giornaliera di 10mg di E171 per ogni chilo di peso (la stessa dose indicata come sicura per noi umani dall’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare o EFSA), 4 topi su 10 avevano sviluppato delle lesioni preneoplastiche. Si tratta di lesioni benigne ma che possono diventare maligne.

Noi, nel dubbio, cercheremo di evitare questa sostanza cancerogena… E, possibilmente, stare alla larga di tutto quello che potrebbe farci male. Come, per esempio, questi 11 oggetti di uso quotidiano che possono essere pericolosi per la nostra salute. Meglio prevenire che curare, no?