Trampolino elastico: gli esercizi e perchè vale la pena provarlo

Se vi siete annoiate del vostro solito allenamento, ecco una novità che vi piacerà un sacco. Gli esercizi sul trampolino elastico.

Home > Benessere > Trampolino elastico: gli esercizi e perchè vale la pena provarlo

Il trampolino elastico è un ottimo strumento di fitness, tra l’altro, una delle ultime novità presentate all’ultima edizione del RiminiWellness 2018.   Detto anche rebounder o tappeto elastico, il trampolino da moltissimi benefici alla nostra forma fisica.

Perché vale la pena allenarsi sul trampolino elastico

jump-trampolino-esercizi

Innanzitutto, il trampolino è l’allenamento che ci fa bruciare più calorie,  con meno fatica. Quindi è un tipo di esercizio utilissimo nell’ambito del dimagrimento. Saltare sul grande elastico aumenta il metabolismo e migliora l’ossigenazione nei polmoni.

Se avete intenzione di tonificare gambe, glutei e addominali, sappiate che il trampolino elastico è una validissima alternativa al classico allenamento GAG.

Trampolino elastico: 3 esercizi

Gli allenatori consigliano di cominciare gradualmente con il proprio allenamento sul trampolino elastico. Se siete principianti, meglio seguire un corso ad hoc, per imparare bene come si usa, senza il rischio di farvi del male.

Possiamo svolgere dieci minuti di esercizio, da ripetere un paio di volte al giorno e incrementare man mano che si è più allenati. Ecco tre esercizi per capire come funziona il trampolino elastico.

Warm Up

 

Si tratta del  rimbalzo di base. E’ molto semplice, ma si tratta di un allenamente con consente di bruciare molte calorie.

E’ il classico salto in verticale – ad un’altezza di massimo dieci – quindici centimetri – sul trampolino elastico, proprio come quelli che praticano i bambini per gioco.

Questo esercizio stimola il sistema linfatico e tonifica quadricipiti, i glutei e i polpacci. Effettuare circa 30 rimbalzi di base oppure di meno, se non siete allenate.

Trampoline Squat

Lo squat sul trampolino è molto più efficace di quello classico a terra, perché  coinvolge tutti i muscoli dato che ci troviamo su una superficie instabile.

Mettiamoci in piedi sul trampolino con le gambe leggermente divaricate e le braccia lungo i fianchi, dopodichè saltare e atterrare nella posizione squat. Ripetere l’esercizio più volte, in base al nostro allenamento.