Tunnel carpale: gli esercizi per stare meglio

Ecco come alleviare i dolori e le tensioni.

Home > Benessere > Tunnel carpale: gli esercizi per stare meglio

I tunnel carpale è una sindrome che provoca dolore sulla parte posteriore dell’avambraccio, a partire dal polso. Le cause possono essere varie, come l’utilizzo prolungato del mouse. Ma per il tunnel carpale bastano esercizi mirati per alleviare i fastidi.

I sintomi e cause del tunnel carpale

tunnel-carpale-esercizi

L’infiammazione del tunnel carpale provoca una serie di fastidi, più o meno intensi, solitamente un dolore intenso, bruciori e formicolio.

La sindrome compare a causa di movimenti ripetitivi con il polso, che si fanno ad esempio quando si suona uno strumento musicale o si utilizza molto il computer. Il tunnel carpale ha origini anche genetiche e può derivare da un’alimentazione scorretta.

Gli esercizi per alleviare i dolori

Se la problematica non è grave e invalidante, possiamo provare ad alleviare i dolori con questi semplici esercizi. Ovviamente, sentire il parere del proprio medico per capire qual è il livello del vostro disturbo e se potete fare dei movimenti di questo tipo.

Stretching da sedute

stretching-tunnel-carpale

L’ esercizio di stretching consiste nello stendere il braccio in avanti in posizione orizzontale e posizionare la mano a martello. Con l’aiuto dell’altra mano, tirare piano piano le dita della mano, per tirare ancora di più la parte posteriore del polso e l’avambraccio.

Esercizio per rinforzare i muscoli

stretching

Per rinforzare i muscoli dell’avambraccio basta stringere con le mani una semplice pallina antistress, più volte nell’arco della giornata. Poi, possiamo girare i polsi con movimenti circolari e in entrambe le direzioni e questi movimenti sciolgono anche le tensioni. Se il dolore è forte, eseguire l’esercizio con una minore ampiezza dei movimenti.

Esercizio da fare in piedi

Infine, possiamo eseguire quest’altro esercizio per il tunnel carpale da fare in piedi. Posizionarsi davanti a un muro, con le spalle rivolte verso quest’ultimo.

Lasciare le spalle rilassate e toccare il muro con il palmo della mano con le dita prima verso l’alto e poi verso l’interno. Mantenere la posizione per qualche minuto, il tempo di sentire titare la muscolatura e i tendini.