Bagno: ecco perché è importante lasciare un bicchiere nel WC

Bagno: come tenerlo pulito. Ecco perché è importante lasciare un bicchiere nella tazza del WC prima di andare a letto

Ecco come tenere pulito il nostro bagno. Importante lasciare un bicchiere nella tazza del WC

Bagno: come tenerlo pulito. La casa è il punto di ritrovo della famiglia e ogni ambiente ha mille segreti da raccontare. Eppure, c’è una stanza in particolare che, soprattutto per le donne, ha un’importanza in più. È il punto della casa dove le ragazze passano più tempo, per i più disparati motivi.

Bagno: ecco perché è importante lasciare un bicchiere nel WC

Il make up, la skin care routine, l’hairstyle e molto altro. Ovviamente, stiamo parlando della toilette, il regno delle signore in cui tutto viene finalizzato al benessere. Purtroppo, però, il bagno è anche la stanza in cui si annida la più grande quantità di batteri nocivi, rispetto a tutti gli altri vani della casa.

Tutti pensano che, per rendere del tutto igienico il proprio bagno basti pulirlo a fondo con regolarità, ma quanto c’è di vero in questa convinzione? La gran parte delle superfici del bagno è esposta a batteri che possono portare patologie anche gravi.

Bagno: ecco perché è importante lasciare un bicchiere nel WC

Si parla ad esempio di patogeni come lo Streptococcus, Campylobacter ed Escherichia Coli, che possono provocare nausea, vomito e intensi dolori addominali. Per proteggersi da questi rischi, è sufficiente pulire la stanza una volta a settimana come in molti pensano?

Oppure sarebbe preferibile prendere delle accortezze in più? Secondo un recente studio, prima della pulizia abituale un bagno presenta circa 11 diversi tipi di batteri. Alcuni relativamente innocui, altri decisamente preoccupanti, come la Salmonella. Tra le varie superfici, la maniglia risulta la più pulita: solo lo 0.9% della superficie presenta batteri.

Bagno: ecco perché è importante lasciare un bicchiere nel WC

La parte più preoccupante, invece, sembra essere il piatto della doccia, la cui superficie risulta coperta di batteri al 72%. In seconda posizione il lavandino, che presenta agenti patogeni sul 71% della superficie, seguito dal sifone della doccia (32%) e dai rubinetti (43%). Sorprendentemente, il wc presenta una quantità di batteri minore: il 29%.

Ecco quindi qualche piccola accortezza per utilizzare il bagno in sicurezza Consigliabile, infatti, posizionare un bicchiere di plastica tra la tavola del wc, per evitare che le due superfici entrino in contatto. Questo trucchetto ha anche altre utili funzionalità. In caso di sonnambulismo, impedisce al sonnambulo di recarsi in bagno inconsapevolmente, dato che sarebbe svegliato dal rumore del bicchiere. Ma non solo, questo consiglio è utile anche per prevenire brutte sorprese da parte dei vari animali che potrebbero risalire le fogne.