come pulire la cappa

Come pulire e sostituire i filtri della cappa: trucchi e ogni quanto farlo

Consigli e trucchi su come pulire e sostituire i filtri della cappa e mantenerli sempre efficenti

Come pulire e sostituire i filtri della cappa? Quali sono i trucchi per farlo bene e senza incidenti di percorso? La pulizia della cappa va fatta periodicamente e regolarmente, non serve ogni settimana, ma è necessario pulirla almeno ogni due mesi.

La cappa si trova sopra il piano cottura e serve ad assorbire vapori e odori della nostra cucina. Aiuta a tenere gli ambienti puliti e a evitare che l’odore dei cibi resti per giorni interni dentro casa, soprattutto se si tratta di fritti o di pesce.

La cappa, proprio per il punto in cui è posizionata, tende ad accumulare grasso e lo sporco, sia all’esterno che all’interno e quindi deve essere pulita spesso. È vicina al cibo che cuciniamo e mangiamo e bisogna evitare che possano cadere detriti o di trasferire cattivi odori.

La corretta pulizia della cappa prevede tre fasi che sono le seguenti: pulizia della parte esterna, pulizia della parte interna e, infine, la pulizia o la sostituzione dei filtri.

Come pulire l’esterno e l’interno della cappa

come pulire la cappa

Per pulire bene la cappa bisogna procedere per gradi e partire dall’esterno. Lavate la superficie esterna con acqua e sapone di Marsiglia, passate una spugna morbida e insistete dove trovate residui, macchie e incrostazioni. Lavate bene tutta la superficie, in modo da fare tutto il lavoro in una volta.

Per pulire l’interno della cappa dovete smontare il coperchio, di solito è molto semplice e con un sistema a clip, ma se avete dubbi consultate il manuale di istruzioni. Lavate il coperchio nel lavandino e togliete ogni residuo di sporco.

All’interno potrebbero esserci macchie di unto che potete eliminare con acqua, aceto e bicarbonato, oppure con uno sgrassatore. Cercate di passare la spugna in tutti gli angoli e nelle giunture perché è proprio lì che si accumula lo sporco più ostinato.

Come pulire e sostituire i filtri della cappa

come pulire la cappa

L’ultimo step è la pulizia dei filtri della cappa. La prima cosa da fare è controllare che tipologia di filtri ci sono nella vostra cappa, i più comuni sono quelli sintetici, metallici oppure ai carboni attivi.

I filtri della cappa in metallo hanno una struttura a nido d’ape, si possono lavare e utilizzare fino a quando non si rompono o si deteriorano. Questi filtri potete lavarli con acqua e sapone e anche metterli in lavastoviglie.

I filtri sintetici e quelli ai carboni attivi non si possono lavare, vanno estratti dalla loro posizione e sostituiti. I filtri sintetici durano circa due mesi, mentre quelli ai carboni attivi fino a quattro mesi.

Se però la cappa è molto sporca, l’efficienza dei filtri viene compromessa quindi bisogna fare attenzione.

Fonte foto Pixabay, Pixabay, Pixabay

Gli accessori per la scrivania migliori per un ufficio in casa

Gli accessori per la scrivania migliori per un ufficio in casa

Stelle di Natale per decorare casa in vista delle feste di fine anno

Stelle di Natale per decorare casa in vista delle feste di fine anno

Come pulire un fornello bruciato: tutti i trucchi e i consigli per farlo splendere

Come pulire un fornello bruciato: tutti i trucchi e i consigli per farlo splendere

Aceto per pulire casa, come usarlo

Aceto per pulire casa, come usarlo

Come fare i fiocchi di Natale

Come fare i fiocchi di Natale

Come ridurre i rifiuti in cucina

Come ridurre i rifiuti in cucina

Come pulire le scarpe di camoscio senza rovinarlo: tutti i trucchi migliori

Come pulire le scarpe di camoscio senza rovinarlo: tutti i trucchi migliori