Come pulire l’argento in modo semplice e veloce

Volete ridare brillantezza ai vostri oggetti in argento? È possibile farlo in modo semplice e veloce, con dei metodi naturali ed economici

Home > Casa > Come pulire l’argento in modo semplice e veloce

Cornici, portacandele e chi più ne ha più ne metta: sono oggetti che tenete conservati da tempo e avrete sicuramente notato che hanno una patina nera che toglie loro la brillantezza che li contraddistingue: per questo è fondamentale capire come pulire l’argento in modo semplice e veloce.

Saperlo è utile perché può capitare anche con dei gioielli che avete custodito in qualche portagioie dimenticato: è colpa dell’ossidazione. Come fare per riportarli all’antico splendore? Esistono tanti metodi naturali, veloci ed economici per far tornare il vostro argento come nuovo.

Bicarbonato di sodio

Un metodo infallibile per pulire il vostro argento è servirsi di acqua e bicarbonato di sodio: riscaldate un litro d’acqua in una pentola, aggiungete 50 grammi di bicarbonato e fate bollire.

Togliete dal fuoco, fate raffreddare e immergete l’argenteria in acqua fino a quando il nero dell’ossidazione sarà del tutto scomparso. Sciacquate e asciugate bene i vostri oggetti.

Succo di limone e bicarbonato

Ah, ma quanti benefici ha il succo di limone? Oltre a essere un alleato straordinario per la tua bellezza è un validissimo aiuto anche per la bellezza dell’argento e dei tuoi oggetti preziosi!

Per pulire velocemente la vostra argenteria è sufficiente utilizzare del succo di limone, a cui vanno aggiunti – anche in questo caso – due cucchiaini di bicarbonato di sodio.

Versate questa mistura sull’oggetto da lucidare, strofinate un panno di cotone et voilà! Dopo aver pulito via tutta la patina di ossidazione potete sciacquare l’oggetto sotto l’acqua e asciugare bene con un panno.

Sale grosso e alluminio

Un metodo efficace, soprattutto per quegli oggetti piccoli e difficili da pulire, come orecchini, ciondoli, monete, piccole posate, è utilizzare il sale grosso in combinazione con la carta stagnola.

Foderate con dell’alluminio un contenitore di vetro, spargete qualche manciata di sale grosso e riempitelo con gli oggetti d’argento da pulire. Aggiungete poca acqua bollente e aspettate circa un’ora. Trascorso questo intervallo di tempo, gli oggetti saranno splendenti. Asciugateli con un panno morbido.

Dentifricio

Forse non lo sapevate, ma essendo una delicata pasta abrasiva, il dentifricio riesce a rimuovere la patina nera dell’ossidazione.

Utilizzate un panno morbido con un po’ di dentifricio e strofinate. Dopo aver rimosso tutto lo sporco, potete sciacquare l’oggetto e asciugarlo.

Acqua di cottura delle patate

L’amido è un grande amico dell’argento: provate ad immergere gli oggetti da lucidare nell’acqua di cottura delle patate (filtrata). Il risultato vi sorprenderà: ritroverete la vostra argenteria come nuova. Ancora meglio se, alla soluzione di acqua e amido, aggiungerete un cucchiaio di aceto.