Casa al mare

Come pulire la casa al mare e prepararla alla nuova stagione

Quali sono i trucchi per pulire la casa al mare? Scopriamolo e capiamo come andare in vacanza tranquille

Se siete tra le fortunate proprietarie di un’abitazione che dà sul blu, l’arrivo delle ferie significa anche pulire la casa al mare: un piccolo tasto dolente che smorza un po’ l’entusiasmo iniziale.

La casa che utilizzate per trascorrere la parte di estate in cui tutta la famiglia è libera è un posto che resta inabitato e inutilizzato per gran parte dell’anno, salvo scappatelle nei week-end e durante le feste per scappare dallo stress quotidiano.

Ogni estate, dunque, prima di iniziare ufficialmente il periodo di relax occorre provvedere a una pulizia profonda di tutti gli ambienti, del mobilio, degli infissi ed elettrodomestici.

Può sembrare quindi una mission impossible far risplendere la casa al mare, ma in realtà sarà sufficiente seguire alcuni semplici consigli e procedere per gradi così da avere un risultato perfetto.

Aprire le finestre

Finestre sul mare

Come detto in precedenza, l’abitazione al mare resta chiusa per gran parte dell’anno. Ecco perché la prima cosa da fare appena si arriva per procedere alla pulizia è spalancare tutte le finestre.

Ciò porterà e a un buon ricircolo d’aria, in modo che la casa inizi a prendere un buon profumo di pulito, mare e salsedine.

Nel caso in cui la giornata in cui avete deciso di dedicarvi alla pulizia risulti essere eccessivamente ventosa, non dimenticate di fermare gli infissi con dei pesi o dei ganci per evitare che la corrente li faccia sbattere.

Ciò va fatto in modo tale da non incorrere nel rischio che sbattendo possano rompersi i vetri di porte e finestre.

Spolverare

Spolverare

Le giornate ventose in riva al mare, anche con tutto chiuso potrebbe aver portato dentro casa polvere e granelli di sabbia. Ecco perché la prima cosa da fare è spolverare in modo veloce tutte le superfici.

Per evitare che i granelli possano graffiare i mobili è possibile scegliere di provvedere a una veloce spolverata con un panno in microfibra. In alternativa è possibile utilizzare anche una vecchia t-shirt di cotone che ormai non viene più indossata, l’importante è che sia asciutto.

Solo dopo aver provveduto a spolverare è possibile passare alle pulizie che richiedono l’utilizzo dell’acqua, prima si rischierebbe di fare un vero e proprio disastro.

Aspirapolvere mon amour

ragazza che balla mentre passa l'aspirapolvere

Tra le valige per la vacanza non dimenticate di caricare in macchina anche il vostro fidato aspirapolvere.

Questo elettrodomestico sarà un grande alleato per la pulizia anche veloce della casa al mare, non solo per quella straordinaria ma anche per quella ordinaria di tutti i giorni.

La scopa, soprattutto quando si cerca di pulire della polvere piuttosto sottile rischia di non essere efficace. Anzi, sembra che riesca solo a spostare lo sporco da una parte all’altra della casa senza eliminarla del tutto.

L’aspirapolvere invece sarà molto efficace contro le micro-polveri, la sabbia e la salsedine. Senza considerare, poi, che si tratta di un elettrodomestico molto utile per la pulizia dei tessuti; cambiando semplicemente la spazzola potrete aspirare i cuscini dei divani delle poltrone oltre ad avere la possibilità di pulire i tappeti che spesso è difficile liberare dalla polvere.

Lavare il pavimento e gli infissi

lavare il pavimento

Dopo aver passato l’aspirapolvere via libera all’utilizzo dell’acqua. La maggior parte della polvere l’avete eliminata ed è il momento di passare a una pulizia più profonda.

Quindi mano a secchio, straccio e spazzolone, scegliete il detersivo che più vi piace utilizzare e iniziate dagli infissi, sui quali le incrostazioni di salsedine possono essere la sfida più dura da superare.

Pulire la casa al mare significa infatti aver a che fare proprio con la salsedine, che può accumularsi su vetri di porte e finestre.

Per rimuoverla utilizzate dell’acqua calda con un po’ di detergente per i  vetri, mezzo bicchiere di aceto di vino bianco oppure una piccola quantità di detersivo che utilizzate per lavare i piatti.

Nei casi più disperati non dimenticate che esistono dei prodotti appositi per la pulizia delle abitazioni che si trovano in località marittime.

Quando si deve pulire la casa al mare, per quel che riguarda il pavimento invece occorre una pulizia profonda considerando il notevole lasso di tempo passato dall’ultima volta che lo avrete pulito. Procedete al lavaggio mettendo del detersivo dei pavimenti e mezzo bicchiere di aceto in un secchio di acqua calda.

Passate in modo energico lo spazzolone con lo straccio bagnato. Nel caso in cui non fosse sufficiente una sola passata è possibile procedere allo stesso modo per una seconda volta.

Cucina e frigorifero

frigorifero

Non è facile tener pulito il frigorifero che si utilizza tutti i giorni nella casa in città, figurarsi quello che viene acceso una volta all’anno per circa un mese.

Intanto è possibile che essendo stato spento per molto tempo non funzioni più bene come dovrebbe, come molti sanno le rotture dei pieni cottura e dei frigoriferi a inizio estate è un classico.

Per quel che riguarda la pulizia è importante ricordare a fine vacanze di lasciare la porta aperta e la spina staccata. Questo evita che resti qualcosa all’interno del frigorifero e previene cattivi odori che poi saranno difficili da eliminare.

Ad ogni modo una volta arrivati nella vostra casa al mare per disinfettarlo potrete utilizzare una bacinella di acqua calda in cui potrete far sciogliere un paio di cucchiai di bicarbonato, che vi sarà molto utile per un’igiene profonda.

Per eliminare i possibili odori che nonostante tutto potrebbero essersi annidati all’interno del frigorifero è possibile aggiungere o il succo di mezzo limone o mezzo bicchiere di aceto.

Una volta lavato, lasciate che il frigorifero si asciughi completamente. Per farlo basta lasciare la porta aperta. Poi potrete procedere ad attaccare la spina e riempirlo con il cibo che sarete nel frattempo andati a comprare.

Armadi e cassetti

Pulire armadio

Prima di svuotare le valige e riporre gli indumenti all’interno dell’armadio è importante passare un panno umido sulla superficie dell’intero armadio e lasciarlo asciugare bene con le ante aperte.

Ricordate che la polvere passa dappertutto. Quindi è possibile che si sia annidata all’interno dei vostri armadi e riponendo le magliette potreste usarle come spolverino nel caso in cui non abbiate provveduto prima a pulire ripiani e cassetti.

Il bagno

Pulire il lavandino

Siamo agli ultimi sforzi, poi finalmente potrete godervi le vostre meritate vacanze: per quel che riguarda il bagno occorre un buon anticalcare.

Questo servirà per procedere alla pulizia delle piastrelle, nel caso lo abbiate, del box doccia e della rubinetteria. A ciò va unito anche un buon disinfettante per pulire il wc e lavandino.

Infine date lo straccio sul pavimento e il vostro bagno sarà perfettamente pulito ed igienizzato.

I condizionatori

Filtri aria condizionata

Avete finito di pulire la casa al mare? No, se avete uno o più condizionatori, per poter sopravvivere alle afose notti estive.

Infatti è bene ricordare che per la salute dell’abitazione e di tutte le persone che vi risiederanno all’interno per un periodo più o meno lungo è consigliabile sostituire i filtri ogni anno, per evitare di respirare dell’aria inquinata dai residui di polvere di tutto l’anno.

Nonostante l’inattività la polvere penetra all’interno dei motori e va ad ostruire i filtri. Nel caso in cui non si voglia procedere alla sostituzione è comunque indispensabile pulirli e verificare che nel motore ci sia gas a sufficienza per il corretto funzionamento dell’apparecchiatura.

Ricavare spazio lavanderia? Si può, seguendo questi piccoli consigli

Come pulire le incrostazioni del water: trucchi e consigli per una superficie liscia e pulita

Vaschette lavatrice, simboli e a che cosa servono

Come pulire una cover trasparente e togliere il giallino dalla superficie

Come pulire la lavastoviglie: trucchi geniali per eliminare incrostazioni e cattivi odori

Bucato: 9 errori che rovinano i panni in lavatrice

Come pulire la muffa negli angoli ed evitare che si riformi: tutti i trucchi e i consigli