rifiuti

Come ridurre i rifiuti in cucina

Come ridurre i rifiuti in cucina? Ecco una serie di suggerimenti e di strumenti utili da tenere sempre in considerazione

Come ridurre i rifiuti in cucina? I rifiuti domestici sono troppi. È nostro dovere cercare di ridurli, per poter aiutare il pianeta. Sperando che ognuno faccia la sua parte. Come fare per poter cambiare abitudini e adottare soluzioni che ci portino sempre più a diventare zero waste?

Come ridurre i rifiuti in cucina

Nel 2014, la produzione totale di rifiuti delle attività economiche e domestiche in Unione Europea era di 2503 milioni di tonnellate. Dato più alto registrato nel periodo 2004-2014. Il settore delle costruzioni ha contribuito per il 34,7 % del totale nel 2014. Seguono le attività estrattive (28,2 %), le attività manifatturiere (10,2 %), i servizi nel settore delle acque e dei rifiuti (9,1 %) e le attività domestiche (8,3 %).

Ogni settore può fare la sua parte per poter ridurre i rifiuti. Anche noi in casa possiamo fare molto per aiutare il pianeta.

Consigli per ridurre i rifiuti in casa

In casa e in cucina sono molte le cose che possiamo fare:

  • Non buttare via qualcosa che si può donare a qualcun altro, che può servire a qualcun altro, che può avere una seconda vita. Ciò che per noi è rifiuto, è un dono per qualcun altro.
  • Ricicla tutto quello che puoi.
  • In cucina non buttare via gli avanzi.
  • Fai la spesa intelligente, per evitare di comprare troppo o cose che ci sono già.
  • Distribuire bene i prodotti in frigo.
  • Pianificare i pasti.
  • Evitare i prodotti monouso, soprattutto in cucina.
  • Acquista prodotti sfusi.
  • Evita le capsule del caffè.
  • Riutilizza i contenitori e conservali.
  • Scegli l’acqua del rubinetto o le bottiglie di vetro.

rifiuti

Strumenti per ridurre i rifiuti in cucina

Esistono poi degli strumenti che ci consentono di ridurre i rifiuti domestici in particolare in cucina, luogo della casa dove produciamo la maggior parte dei rifiuti. Se abbiamo un giardino, possiamo usare i rifiuti organici, quelli che vanno nell’umido, per creare il compost, che sarà utile per fare l’orto, per curare le piante del giardino o che abbiamo in casa.

Altrimenti un’altra soluzione potrebbe essere l’utilizzo di un tritarifiuti o dissipatore alimentare domestico. Secondo i dati di InSinkErator, che produce proprio tecnologie di questo tipo, in America sono già usati dal 50% delle famiglie e anche in Italia si diffondono sempre più. Con il dissipatore, la quantità di rifiuti alimentari si riduce del 30%.

Gli accessori per la scrivania migliori per un ufficio in casa

Gli accessori per la scrivania migliori per un ufficio in casa

Stelle di Natale per decorare casa in vista delle feste di fine anno

Stelle di Natale per decorare casa in vista delle feste di fine anno

Come pulire un fornello bruciato: tutti i trucchi e i consigli per farlo splendere

Come pulire un fornello bruciato: tutti i trucchi e i consigli per farlo splendere

Aceto per pulire casa, come usarlo

Aceto per pulire casa, come usarlo

Come fare i fiocchi di Natale

Come fare i fiocchi di Natale

Come ridurre i rifiuti in cucina

Come ridurre i rifiuti in cucina

Come pulire le scarpe di camoscio senza rovinarlo: tutti i trucchi migliori

Come pulire le scarpe di camoscio senza rovinarlo: tutti i trucchi migliori