mare

Come togliere la salsedine dalle finestre della tua casa al mare

Come togliere la salsedine dalle finestre ecco i metodi per farlo velocemente e con poca fatica

Come togliere la salsedine dalle finestre è un dubbio che molte casalinghe si pongono ogni anno.

Le case che si trovano nelle vicinanze del mare si trovano esposte a sostanze che possono sporcare i loro infissi e i vetri.

Riportare le finestre al loro splendore naturale può sembrare davvero difficile.

In particolar modo eliminare la salsedine e la sabbia dalle superfici può non essere un compito semplice e l’intenzione di questa mini guida è quella di dare delle dritte per farlo in maniera efficace e veloce.

Vediamo allora come è possibile eliminare la salsedine, quali sono i metodi naturali e non che permettono di avere finestre perfette anche al mare.

Gli infissi

Gli infissi sono la parte dell’abitazione che è più esposta e tende a raccogliere le maggiori quantità di polveri e residui.

È questo il principale motivo per cui è importante per prima cosa eliminare la polvere in eccesso.

È possibile farlo utilizzando uno spolverino, un pennello o uno straccio in microfibra che sia in grado di intrappolare tutti i residui che con il passare del tempo si sono posati sull’infisso.

Solo dopo aver eliminato la polvere in eccesso è possibile procedere con la pulizia profonda con acqua e detersivo.

Ma per la scelta del detergente o del prodotto da utilizzare occorre porre attenzione al materiale di cui sono fatti gli infissi.

Andiamo a vedere nello specifico.

PVC

Si tratta di un materiale rigido molto versatile, che risulta essere perfetto per gli infissi di qualità, in quanto resistenti a tutti gli agenti atmosferici.

Se gli infissi che si dovono pulire sono in PVC bisogna ritenersi soddisfatti in quanto è un materiale molto semplice da pulire.

Per eliminare ogni traccia di sporco dai vostri infissi in PVC sono sufficienti acqua tiepida e alcune gocce di sapone per i piatti.

Gli infissi di colore bianco tendono con il tempo ad ingiallirsi, soprattutto nel caso in cui le finestre sono di una casa in riva al mare dove il sole e la salsedine influiscono sul loro aspetto.

Per eliminare il tipico ingiallimento è possibile preparare un composto fatto da un litro d’acqua, 3 cucchiai di acqua ossigenata a 40 vol, 2 cucchiai di bicarbonato e mezzo cucchiaino di detersivo per i piatti.

Una volta applicato sugli infissi lasciare agire 30 minuti prima di risciacquare con abbondante acqua e asciugare.

Legno

Il legno ha bisogno di una pulizia che preveda l’utilizzo di una quantità d‘acqua piuttosto ridotta, altrimenti potrebbe rovinarsi.

Eliminare la salsedine dalle finestre in legno è un’operazione da fare con un panno umido ma ben strizzato in microfibra, sul quale è possibile versare alcune gocce di sapone di Marsiglia.

Come già detto, il panno dovrà essere solo umido e non impregnato d’acqua perchè altrimenti il legno potrebbe assorbirla e rovinarsi.

Ciò che occorre controllare è che la verniciatura degli infissi sia integra, altrimenti è consigliabile far trattare il legno per assicurarne la durata.

Alluminio

Nel caso in cui gli infissi siano in alluminio è facile pulirli utilizzando dell’acqua calda e qualora lo sporco sia persistente si può aggiungere una piccola quantità di sapone di Marsiglia.

È buona abitudine pulire anche la serratura degli infissi, semplicemente perchè altrimenti si rischia che non si chiudano più bene.

Nel caso in cui lo sporco sia eccessivo è il caso di utilizzare un vecchio spazzolino da denti.

Togliere la salsedine dalle finestre: i vetri

Pulire i vetri è una vera e propria arte, sembra una cosa banale ma in realtà non è così.

Basta sbagliare il prodotto o anche un solo passaggio per ritrovarsi i vetri pieni di aloni che non sono facili da mandare via.

Esattamente come succede per le piante, sulle quali ci sono momenti e consigli da seguire per evitare che si brucino, così avviene per la pulizia dei vetri.

I vetri delle vostre finestre andrebbero puliti quando non sono esposti al sole battente.

Questo perchè il calore del sole farebbe asciugare il prodotto troppo velocemente e porterebbe dunque alla formazione di aloni.

Quindi meglio lavare i vetri quando il sole non è ancora alto o quando ormai è tramontato.

Inoltre è consigliabile posizionare dei fogli di carta sul pavimento per evitare che cadendo delle gocce di prodotto per pulire i vetri si macchi.

Oltre a fare attenzione a seguire questi semplici consigli per avere vetri perfetti è consigliabile seguire una certa sequenza di azioni.

Per togliere la salsedine dalle finestre e avere vetri perfetti per prima cosa occorre togliere la polvere utilizzando un panno asciutto.

In questo modo non si andrà a impastare con l’acqua e i prodotto utilizzato.

Dopo questo immergere il panno in una bacinella in cui si è preparata abbondante acqua e poco detergente.

In questo modo si evita la formazione di alone e lo straccio andrà passato sul vetro con movimenti che vanno dall’alto verso il basso.

Dopo la prima passata si può farne una seconda utilizzando lo stesso straccio ma ben strizzato, quasi asciutto.

A questo punto resta l’ultima fase che è quella molto importante dell’asciugatura.

Per questa è possibile utilizzare dei giornali di carta i quali contendono l’inchiostro che è molto utile per eliminare gli aloni.

In alternativa è possibile utilizzare uno straccio in microfibra asciutto o la pelle di daino.

Qualunque sia la scelta è bene passarla facendo una leggera pressione per evitare di lasciare aloni.

Togliere la salsedine dalle finestre: metodi naturali

Togliere la salsedine dalle finestre può sembrare qualcosa di molto difficile, in realtà è sufficiente utilizzare i prodotti giusti.

Spesso si utilizzano dei detergenti che pulizia dopo pulizia lasciano degli strati di prodotto sul vetro e a lungo andare possono provocare l’insorgenza di aloni.

È per questo che è consigliabile, per togliere la salsedine dalle finestre utilizzare dei metodi del tutto naturali, ma vediamo quali:

  • acqua e aceto: 100 ml di aceto in mezzo litro di acqua calda. Mettere il tutto in uno contenitore spray, sprizzare una piccola quantità di prodotto su un panno e passarlo sul vetro. Sarà un perfetto grassatore naturale;
  • detersivo per i piatti: si può utilizzare un sapone per il corpo o il detersivo per i piatti. È sufficiente metterne mezzo cucchiaino in una bacinella di acqua calda. L’importante è un risciacquo perfetto;
  • patata cruda: prendere la patata, tagliarla a metà e passarla sul vetro, dopodichè sciacquare con abbondante acqua calda, infine asciugare.

Togliere la salsedine dalle finestre: cosa non fare

Quando si puliscono gli infissi per togliere la salsedine è possibile incappare in alcuni errori che è possibile non fare.

Come accennato in precedenza è preferibile evitare di lavare i vetri nelle giornate particolarmente soleggiate.

Il calore farebbe asciugare l’acqua e il sapone troppo velocemente e contribuire a lasciare aloni sui vetri.

Non devono mai essere usate spugne abrasive che potrebbero graffiare le superfici.

I detersivi vanno sempre diluiti con l’acqua e mai utilizzati in maniera assoluta.

Nel caso in cui la profumazione non è quella che si vuole, è possibile aggiungere all’acqua anche delle gocce di olio essenziale di lavanda.

Nel testo non è mai stato nominato lo scottex o comunque la carta assorbente, questa potrebbe lasciare dei residui sugli infissi, ecco perchè è preferibile utilizzare uno straccio o una vecchia maglietta.

Infine l’acqua che si va ad utilizzare non deve mai essere fredda, perchè ha un potere sgrassante minore rispetto a quella calda.

Come pulire i fornelli a induzione senza rovinarli: trucchi e consigli passo per passo

Come pulire i fornelli a induzione senza rovinarli: trucchi e consigli passo per passo

Colori caldi per le pareti: gli ambienti risplendono con i toni avvolgenti

Colori caldi per le pareti: gli ambienti risplendono con i toni avvolgenti

Come pulire l'acciaio in modo perfetto: trucchi per renderlo brillante e luminoso

Come pulire l'acciaio in modo perfetto: trucchi per renderlo brillante e luminoso

6 segnali che il tuo frigorifero potrebbe esplodere

6 segnali che il tuo frigorifero potrebbe esplodere

Come eliminare l'odore del cavolfiore da casa propria, in pochi semplici mosse

Come eliminare l'odore del cavolfiore da casa propria, in pochi semplici mosse

Come eliminare l'odore di fritto dalla cucina e dalle altre stanze in poche mosse

Come eliminare l'odore di fritto dalla cucina e dalle altre stanze in poche mosse

Alcuni trucchetti facili per fare il bucato

Alcuni trucchetti facili per fare il bucato