Come pulire le fave

Come pulire le fave, passo per passo: tutti i trucchi e i consigli

Come pulire le fave? Consigli e trucchi per pulirle senza commettere errori

Come pulire le fave? Quali sono i trucchi e i consigli per pulirle bene e gustarle nel modo migliore? Le fave sono legumi tipicamente primaverili che si trova in commercio tra aprile e luglio.

Esistono diverse varietà di fave che si trovano nei mercati in diversi momenti della stagione e nei luoghi di provenienza. Le fave fresche si presentano come dei baccelli verdi, ripieni di piccoli semi ovali e piatti che sono la parte che si utilizza in cucina.

La fava più comune è la Baggiana che si trova in commercio in tutta Italia e per tutto il periodo primaverile ed estivo. Altre specie abbastanza diffuse sono la fava Reina Mora, la Aguadulce Supersimonia e la Superaguadulce.

Come pulire le fave

Come pulire le fave

Le fave si puliscono abbastanza facilmente ma il procedimento è un po’ lungo perché vanno sgranate una per una. Prendete il baccello e staccate una delle due estremità con un coltello.

Divaricate il baccello, apritelo a metà ed estraete i semi spingendoli con il dito. Mettete le fave in una ciotola e procedete così per tutti i baccelli.

La pulizia non è finita qui perché c’è un altro step fondamentale. La fave è coperta da un’escrescenza che è una sorta di pellicina che non si mangia. In alcune ricette si possono cuocere così come sono e togliere l’escrescenza direttamente a tavola, mentre si mangia.

Per comodità è preferibile toglierla subito, soprattutto se si vogliono preparare minestre, vellutate, pesti e piatti di questo tipo.

Per eliminare l’escrescenza che ricopre il seme della fava, bisogna prendere in mano la fava e fare una leggera pressione con le dita. In questo modo si rompe la pellicina e, finalmente, verrà fuori la fava.

Come conservare le fave

Come pulire le fave

Le fave sono molto delicate e si rovinano molto velocemente. Potete conservare le fave intere in frigorifero per 2 – 3 giorni. Una volta pulite le fave non hanno alcun rivestimento di protezione ed è consigliabile cuocerle e gustarle prima possibile.

Le fave fresche e pulite si possono surgelare in modo da averle sempre a disposizione. Potete metterle in un sacchetto per surgelare e conservarle in freezer al massimo per tre mesi.

Fonte foto Pixabay, Pixabay, Pixabay

Prepara i calamari per pranzo e ha una sorpresa

Prepara i calamari per pranzo e ha una sorpresa

Ricetta tiramisù senza uova

Ricetta tiramisù senza uova

Com'è la colazione italiana in vacanza?

Com'è la colazione italiana in vacanza?

Slow food, significato e manifesto

Slow food, significato e manifesto

Dolce mattonella mascarpone: la ricetta

Dolce mattonella mascarpone: la ricetta

Qual è il gusto di gelato più buono dell'anno?

Qual è il gusto di gelato più buono dell'anno?

Sgombro al forno, tutta la bontà del pesce azzurro

Sgombro al forno, tutta la bontà del pesce azzurro