Guinness dei Primati, il tiramisù più lungo del mondo

Il tiramisù è uno di quei dolci che se non ci fossero bisognerebbe proprio inventarli. Tutti lo amiamo e adoriamo anche le varianti che giorno dopo giorno ci vengono proposte da pasticcerie e chef, anche se poi alla fine il nostro preferito rimane il dolce della tradizione italiana, che molte regioni si contendono (anche se pare che la patria del tiramisù sia stata stabilita, con buona pace di tutte le altre città che ne vantavano le origini). In Italia proprio in questi giorni è stato realizzato un tiramisù da Guinness dei Primati: riuscirà a battere il record?

Se a Gemona nel 2015 è stato stabilito il record del tiramisù più grande del mondo, per un dolce che pesava poco più di 3 chilogrammi, ecco che al Tiare Shopping di Villesse, in provincia di Gorizia, si tenta ora di battere il Guinness dei PRimati per il tiramisù più lungo al mondo. E dietro questo mega dolce c’è sempre Mirko Ricci, che detiene il record del tiramisù più grande e del profiterole da 150 chili.

L’Official Attempt per la certificazione ufficiale dei giudici del Guinness dei Primati si terrà presso la location scelta nel goriziano nella giornata di domenica 11 febbraio 2018. Il dolce sarà ospitato in un tavolo lungo almeno 100 metri intorno al quale fin dal mattino lavoreranno tanti volontari insieme a pasticceri professionisti che fanno parte dell’associazione friulana “Etica del gusto“.

Il tiramisù più lungo del mondo verrà così mostrato ai giudici del Guinness World Record, che dovranno stabilire se sia effettivamente il dolce da record, potendo così entrare nel libro più letto del mondo dove ci sono anche tanti interessanti altri record.

Presenti anche Natascha Noia de “la chef Mobile”, concorrente di Hell’s Kitchen 2017, e i critici e foodwriter Clara e Gigi Padovani, che hanno stabilito che il tiramisù appartiene al Friuli Venezia Giulia.

Ma poi si potrà mangiare quel tiramisù? Magari per festeggiare il record ottenuto!

di Patrizia