olive kalamata

Olive kalamata, tutti i motivi per mangiare queste olive greche

Le olive di Kalamata perchè le olive greche sono così buone e fanno anche molto bene

Non solo olio, ma le olive sono un alimento che hanno svariate proprietà nutritive a loro favore e questo anche per quel che riguarda le olive di Kalamata.

La maggior parte degli studi e degli articoli proposti si concentrano su quanto l’olio di oliva faccia bene sia all’intestino che alla pelle, senza porre eccessiva attenzione al consumo dell’oliva.

Come non fare mensione dei diversi prodotti per la cura del corpo fatti con l’olio?

Saponette, saponi, shampoo e balsamo, ma ancora il beneficio delle olive non si ferma all’esterno del corpo ma agisce dall’interno.

Ci concentreremo qui sulle olive di Kalamata, sulle loro proprietà e benefici, perchè dovrebbero essere parte integrante della dieta di tutti.

Olive kalamata: cosa sono

Quando si parla di olive di Kalamata ci si riferisce a un prodotto tipico della zona del Peloponneso, sono dette per questo anche olive greche o di Calamata.

L’Unione Europea le protegge come prodotto tipico di quella zona, tanto che le altre provenienti comunque dalla Grecia sono dette olive Kalamon, per distinguerle da questa varietà così particolare.

Si tratta di drupe che vengono utilizzate per lo più nel consumo al tavolo e in genere non vengono impiegate per la spremitura.

La loro conservazione è fatta in barattoli dove vendono tenute o sotto aceto o sotto olio di oliva.

Il colore scuro e la forma a mandorla sono i 2 tratti che la contraddistinguono.

Anche il suo stesso albero si contraddistingue per le sue foglie più grandi rispetto alle normali piante di olivo di altre varietà.

Si tratta ad ogni modo di una varietà vegetale che non è resistente al freddo ed è soggetta ad infestazione da Verticillium, mentre è immune alla mosca olearia e alla rogna.

La loro preparazione può essere effettuata in due diverse maniere, una così detta breve che richiede la conservazione in una debole salamoia per circa una settimana.

Successivamente le olive vengono tenute in aceto per tutto il periodo del consumo.

La preparazione lunga invece prevede l’incisione di ogni singola oliva che poi viene messa per almeno 3 mesi in acqua salata.

Dopo tale periodo vengono sciacquate e messe in un barattolo con acqua e sale in proporzioni ridotte però.

Olive di Kalamata: proprietà nutritive

Sono molti i fattori per i quali è salutare consumare regolarmente olive, in particolare modo quelle di Kalamata.

Diverse le loro proprietà nutrizionali; in primo luogo un elevato quantitativo di lipidi energetici chiamati trigliceridi.

Si tratta di grassi che risultano essere molto importanti, al pari di carboidrati e proteine, che possono aiutare l’apparato circolatorio a mantenere il corretto funzionamento. .

Una prelibatezza tipicamente mediterranea, come le ciliegie una tira l’altra, lo stuzzichino da aperitivo perfetto e gustoso.

Con un alto contenuto di niacina, cioè vitamine del gruppo B3 e PP che vengono assorbite dagli alimenti e trasportate dal sangue alle cellule.

È qui che poi la niacina è convertita nelle forme attive biologicamente, come sono ad esempio gli zuccheri.

Le olive di Kalamata sono inoltre fonte di ferro e potassio che riescono a stimolare l’appetito e favorire la digestione e l’assorbimento degli alimenti, facendo diventare le olive alimento perfetto per le diete.

Circolazione

Qualcuno leggendo trigliceridi potrebbe pensare al colesterolo e a tutte le problematiche cardio-circolatorio che porta con se.

Si parla si di colesterolo, ma occorre distinguere quello buono da quello cattivo.

Le olive di Kalamata sono olive ricche di grassi monoinsaturi, che come già detto in precedenza sono facili da assimilare e che non sedimentano in vene ed arterie.

Resta ovvio il bisogno di un consumo moderato che non cada nell’eccesso, come succede per qualsiasi alimento.

Le olive dunque sono ottime alleate nella prevenzione dell’arterosclerosi e aumentano il livello di colesterolo buono presente nel sangue.

Inoltre le componenti antiossidanti che sono presenti in esse fa si che in una qualche misura riescano a prevenire anche le malattie e le problematiche cardiovascolari.

Perdita del peso

Le olive di Kalamata contengono la seretonina, sostanza che placa il senso di fame.

In una vita frenetica e stressante può verificarsi il fenomeno della fame nervosa che spinge a mangiare in modo disordinato e a fare molti spuntini fuori pasto che non fanno altro che causare una considerevole aumento del peso.

Le olive agiscono su questo aumentando il senso di sazietà.

Questo permette di non fare spuntini poco salutari fuori dagli orari dei pasti e di riuscire a raggiungere il fabbisogno di cibo più velocemente.

In tal modo diminuisce l’apporto calorico giornaliero e favorisce la perdita di peso.

Olive di Kalamata alleate contro il cancro

Le olive di Kalamata hanno proprietà antiossidanti e anti-infiammatorie che mai ci si aspetterebbe.

Ecco per quale motivo sono molto efficaci per combattere lo stress che perviene al corpo per via della normale ossidazione delle strutture.

Sono queste le motivazioni che le fanno essere un deterrente alla comparsa del cancro e delle infiammazioni di tipo cronico.

Le vitamine del gruppo E in esse contenute le rendono capaci di neutralizzare i radicali liberi e rendere i processi di riproduzione cellulare più sicuri.

Olive di Kalamata: antistaminico e analgesico

Come la Tachipirina ma molto più gustosa.

Le sue proprietà analgesiche sono dovute alla percentuale della molecole olecantale.

Tale molecola è presente nella maggior parte delle olive, tanto che lo stesso olio ha proprietà analgesiche.

Simile all’ibuprofene che si acquista in farmacia, le ulive e i suoi derivati possono essere utilizzati per contrastare molte patologie soprattutto a livello osseo e muscolare.

Il consumo di olive sembra che riesca a migliorare la circolazione, con l’aumento del flusso sanguigno.

È in questo modo che riesce a ridurre l’effetto di malattie a livello respiratorio, come l’asma e a livello cellulare riescono ad agire come antistaminici per le allergie stagionali.

Fonti di vitamina E e Ferro

Come già accennato in precedenza le olive di Kalamata sono un’inestimabile fonte di vitamina E.

Questa unita agli acidi grassi e agli antiossidanti permettono loro di essere un vero e proprio toccasana per le unghie e per i capelli.

Grazie all’azione delle olive è possibile dire addio all’invecchiamento precoce della pelle, a un’idratazione non sufficiente.

La pelle verrà schermata dai raggi ultravioletti, allo stesso modo il cuoio capelluto ricaverà molto beneficio delle olive di Kamadama e non solo.

La carenza di ferro porta all’organismo l’incapacità di assorbire ossigeno, necessario per lo svolgimento delle azioni anche più banali.

Si finisce per sentirsi privi di forze e di concentrazione, per via della carenza di ferro,

Ma l’utilizzo delle olive permetterà al corpo di avere il giusto apporto di sostanze che danno la forza di svolgere la propria vita in modo regolare.

L’apporto di ferro è un’iniezione di energia per i globuli rossi che tornano così ad essere in grado di trasportare un quantitativo di ossigeno maggiore.

Perchè la corretta ossigenazione del corpo che permette ai muscoli di agire ed essere in grado si sostenere il corpo nelle sue azioni.

Olive di Kalamata per la salute degli occhi

Per quel che riguarda la salute dell’organismo non è possibile non menzionare gli occhi.

È la vitamina A contenuta nelle olive di Kalamata che si occupa del benessere della vista e di tutti l’apparato visivo.

Non si tratta solo della salute giornaliera degli occhi ma anche della prevenzione di patologie come la cataratta e le malattie oculari legate in genere all’età.

La ricetta dei peperoni in barattolo con tonno e olive nere

3 ricette sfiziose a base di avocado

5 modi per riciclare la zucca di Halloween

Cos'è un brunch, a che ora si organizza e cosa si mangia?

Aiuto, gli albumi non montano a neve!

La video ricetta del Monte Cristo sandwich

Torta salata di asparagi, ricotta e pinoli