Perché il sale dell’Himalaya è rosa?

Perché il sale dell'Himalaya è rosa? Ve lo siete mai chiesti? La risposta non vi piacerà!

Home > Cucina > Perché il sale dell’Himalaya è rosa?

Perché il sale dell’Himalaya è rosa? Una domanda assolutamente legittima, che magari ci siamo posti ogni giorno, almeno ogni volta che ne abbiamo sentito decantare le proprietà o svelare le bufale colossali legate a questo particolare tipo di sale. La sua colorazione rosa a cosa è dovuta? La risposta c’è e ve la diamo noi. Ma forse potrebbe non piacere agli appassionati del genere.

sale dell'Himalaya

Abbiamo parlato a lungo delle proprietà del sale rosa dell’Himalaya e del fatto se faccia bene oppure male. Sono tante le bufale sul sale rosa che proviene dall’Himalaya che bisognerebbe conoscere prima di consumarlo. C’è chi dice che, in realtà, non ci siano benefici. E allora perché va così di moda? Solo per il suo colore?

Questo sale costa il doppio ed è rosa perché è più impuro rispetto al tradizionale sale marino, come sottolineato dal nutrizionista Andrea Ghiselli, dirigente del Centro di Ricerca Crea-Alimenti e nutrizione. Pregi e difetti sono gli stessi del sale bianco. Non è miracoloso contro ritenzione idrica, disturbi alla tiroide o ipertensione.

È rosa per un motivo semplice come spiegato dall’esperto all’Ansa: “Questo sale deve la sua colorazione a delle impurità di alcuni minerali come il ferro, lo zinco, il magnesio e il calcio e soprattutto all’ossido di ferro, sostanze che non sono presenti in quantità tali da apportare alcun beneficio“.

Perché il sale dell'Himalaya è rosa?

Sulle confezioni spesso c’è scritto che è raccolto a mano, ma anche questo non sarebbe vero, come sottolineato dal giornale Usa Altantic. Si usano macchinari particolari per poterlo prelevare.

E non pensiate che tutto il sale rosa arrivi dal monte più alto del mondo. La maggior parte di quello che viene venduto arriva dalla miniera di Kewhra a 300 km a sud.