4 strumenti per il giardinaggio dei quali possiamo fare a meno

Inutile spendere soldi in attrezzi che non ci servono, costano tanto e inquinano pure!

Chi ama fare giardinaggio sa bene quanto lavoro si cela dietro questa passione, ma tutta la fatica è ben ricompensata dalla soddisfazione di veder crescere le piante che è stato deciso di piantare nel giardino o nell’orto. Quando decidiamo di dedicarci a questo hobby, sicuramente ci informiamo di continuo sulle ultime novità in fatto di attrezzature e strumenti per rendere il nostro lavoro più agevole. Ma non è tutto oro quello che luccica e non è tutto utile quello che lo sembra: ecco 4 strumenti per il giardinaggio dei quali, sinceramente, possiamo fare a meno!

1. Soffiatore per foglie

soffiatore-foglie
Soffiatore per foglie

Certo, è comodo per spostare le foglie da una parte all’altra, ma superfluo per giardini di normali dimensioni. E poi pare che inquini, anche acusticamente. Per non parlare del fatto che sprechiamo corrente e talvolta anche gas, per quelli dotati di motori che usano combustibili fossili.

2. Motosega elettrica

A meno che non abitiate in un bosco, dubito che possa servirvi. Senza dimenticare che sono strumenti che inquinano e pericolosi se non si sanno usare. Per giardini di normali dimensioni, non servono a nulla.

3. Tagliasiepe a motore

Sicuramente tagliare una siepe è più veloce, ma a meno che non abitiate in un castello, quante siepi dovrete mai tagliare? E poi è uno strumento molto delicato, che si inceppa spesso per i piccoli pezzi di pianta che si incastrano negli ingranaggi. Costano troppo per quello che potrebbero servirvi davvero.

4. Compostiera elettrica

Ebbene sì, esiste davvero. Ma la classica compostiera va più che bene, anzi, funziona meglio e ci permette di non sprecare soldi. E’ economico, naturale, non inquina ed è efficace: e non possiamo dire lo stesso di quella elettrica.