Abigail, durante la gravidanza, scopre di avere un brutto male

I medici continuavano a ripeterle che il suo gonfiore era dovuto dai "cambiamenti della gravidanza", ma lei lo sentiva...

Home > Lifestyle > Abigail, durante la gravidanza, scopre di avere un brutto male

La protagonista di questa storia è una donna di nome Abigail Valletta, di Clayton, Carolina del Nord. Già madre di due figli e incinta del terzo, si accorge di avere qualcosa che non va. Ha iniziato ad avere uno strano dolore in uno dei suoi seni e a sentirlo diverso dal solito, così ha chiamato subito il suo medico.

Era incinta di 9 settimane, quando dopo la visita di controllo, è stata informata di avere un nodulo al seno. Inizialmente in ospedale, credevano che fosse una cosa normale, non preoccupante, dovuta dai cambiamenti in cui si è soggette durante la gravidanza. Ma più passano i giorni e più Abigail aveva dolore. Faceva impacchi caldi giorno e notte, per cercare di far sgonfiare il seno. Alla fine, stufa, decide di volere un secondo parere e di recarsi ad un medico privato. Anche qui, però, stesa cosa. Il rigonfiamento che sentiva nel suo petto, era semplicemente il risultato di “cambiamenti nella gravidanza”. Era quasi arrivato il momento del parto e lei sentiva che qualcosa non andava, così ha chiesto a questo medico se potesse farle un’ecografia soltanto per rassicurarla. I risultati furono scioccanti e inaspettati per il medico. Abigail lo sentiva che qualcosa non andava… aveva un tumore al seno. La donna era disperata e iniziò a fare al medico, ogni tipo di domanda. Quest’ultimo la rassicurò, dicendole che avrebbe potuto sottoporsi alla chemioterapia, senza danneggiare il bambino. Da quel momento Abigail ha subito una mastectomia e ha iniziato con il trattamento di chemioterapia, prendendo una breve pausa soltanto lo scorso settembre, per dare alla luce Madelyn, una meravigliosa bambina.

La piccola è nata sana e in salute e pochi giorni dopo questa mamma ha potuto portarla a casa. Il cammino per Abigail, non sarà facile, continuerà con la chemioterapia, fino a dicembre, poi  subirà una seconda mastectomia e le sue ovaie saranno successivamente rimosse.

Ci auguriamo che presto questa mamma possa finire la sua battaglia e godersi a pieno la sua bambina.

C’è una lezione molto importante tra queste righe: bisogna sempre fidarci delle nostre sensazioni e del nostro istinto.

Leggete anche: La lettera di Holly Butcher prima di morire di tumore.