Carta d'alluminia foto

Carta d’alluminio: cinque modi intelligenti per mantenere pulita la cucina

Ecco cinque metodi infallibili per mantenere la cucina pulita con l'utilizzo della carta d'alluminio

Entrare in cucina per preparare buoni pasti per gli amici e la famiglia è sempre divertente. Tuttavia, pulire tutta la sporcizia che ne risulta può essere noioso e stancante. Malgrado non abbiamo ancora scoperto il segreto per fare pulizia in un solo secondo, esistono cinque modi intelligenti per mantenere la cucina pulita utilizzando la carta d’alluminio. Scopriamo insieme di che cosa si tratta.

Cucina foto

Il primo metodo consiste nel mantenere pulita la parte inferiore del forno. Per evitare di fare una pulizia profonda qualche volta l’anno, basta ricoprire il ripiano inferiore del forno con uno strato di carta d’alluminio per raccogliere eventuali gocce e fuoriuscite che possono verificarsi durate la cottura dei cibi.

Per quanto riguarda il secondo metodo, il foglio d’alluminio è un ottimo strumento per rimuovere i residui di cibo dalle pentole e dalle padelle. A riverarlo è stato il fondatore e capo chef di Arie’s Catering a Columbus, Arie Hazan. Basta bagnare le griglie con acqua e inziare a strofinare con la carta stagnola. Si potrebbe ottenere un effetto migliore utilizzando anche il sale e il bicarbonato da distribuire sull’area sporca.

Pulire foto

Il foglio d’alluminio può fungere anche da strumento per eliminare la ruggine dal rubinetto e mantenerlo lucido. In questo caso la carta stagnola va immersa nell’acqua e poi strofinata nell’area che si vuole pulire senza l’ausilio del sapone. Lo stesso discorso vale anche per quanto riguarda il piano cottura e per le posate.

Per quanto riguarda quest’ultimo metodo, bisogna munirsi di un contenitore, fodrarlo con il foglio d’alluminio e riempirlo di acqua. In seguito, bisogna aggiungere due cucchiai di sale e due cucchiai di bicarbonato. Il passo finale è quello di inserire le posate nel contenitore assicurandosi che siano in contatto con la carta stagnola. In pochi minuti dovrebbe aver luogo una reazione chimica e la tua argenteria in cucina sarà completamente lucida e pulita.