Come creare il post Instagram perfetto

Ecco come ottenere più visibilità grazie a piccoli accorgimenti

 

Non è detto che avere molti follower sul proprio profilo Instagram sia una cosa fine a se stessa, anzi, se avete un’attività e siete libere professioniste saper utilizzare al meglio il proprio account (o quello aziendale) è importantissimo.
Ma vi siete mai chieste qual è l’anatomia del perfetto post Instagram?
Come deve essere fatto?
Eccovi una piccola lista di suggerimenti per dare una bella spinta al vostro account.

Foto in HD

Regola numero uno: niente foto a bassa risoluzione, mosse, sfocate, in controluce, rovinate, no. Una bella foto, ben scattata, con un soggetto accattivante, ben composta ( e se vuoi sapere come comporre al meglio un foto di moda o cucina clicca sui link) e in alta risoluzione. Ecco come deve essere la tua foto!

Luce!

A livello psicologico il nostro cervello presta più attenzione agli oggetti maggiormente illuminati, quindi tra un oggetto in penombra e uno completamente illuminato inevitabilmente l’attenzione si focalizzerà sul secondo. È un prezioso consiglio da tenere a mente quando scatti la foto: tendenzialmente ricordati quindi di illuminare al meglio il soggetto oppure utilizza il gioco di luci e ombre per creare ancora più intensità nella foto, e attrarre maggiori curiosi.

Filtro sì o filtro no?

Qui apriamo una discussione infinita, perché, da quando Instagram è nato, la diatriba filtro sì – filtro no lacera la nostra società. Se siete dei bravi fotografi in teoria il filtro non dovrebbe aggiungere nulla in più alla vostra foto, ma è comunque un’opzione di editing che rimane a vostra discrezione. A meno che non abbiate scelto una linea artistica per l’account, ogni tanto una foto con filtro non dà fastidio. Se invece ne fate costantemente uso (trasformandolo in abuso), allora dovete prendere in considerazione una riabilitazione!

93831-instagram2-presets-for-lightroom-samples-tree-original-1358439909
Filtro sì o filtro no?

Siate incalzanti

Instagram non è solo foto, perché nel post è compresa anche una descrizione e uno spazio per i commenti. Per coinvolgere di più chi vi segue, utilizzate delle domande dirette nel testo anziché descrivere passivamente. Invece di “oggi ho fatto shopping” è meglio scrivere “Ecco gli acquisti di oggi, che ve ne pare? Cosa avete comprato l’ultima volta che siete uscite a fare shopping?”. Ovviamente è un testo più lungo, ma è più propositivo e una domanda porta gli altri utenti a soffermarsi di più sul vostro post

instagram-story-1024x768 (1)
Descrizioni lunghe e incalzanti

Usa i tag geografici

Probabilmente non lo fate perchè ci tenete alla privacy, ma ricordatevi che una delle ricerche più importanti che il social effettua è “nelle vicinanze”, ovvero post di utenti che si trovano nella tua stessa zona o presenziano al tuo stesso evento. È un’occasione che non potete sprecare! Quando siete in un luogo pubblico, dove non sentite il bisogno quindi di nascondere la vostra posizione per questione di privacy, ricordate il tag geografico!

8371573783_dd242af284_b
Ricorda il geo-tag

Menziona correttamente

Avete partecipato a un evento? Visitato un luogo? Mangiato in un ristorante? Passato una giornata insieme insieme ad amici? Menzionate attraverso hashtag e tag giusti, perché chi esegue ricerche per menzioni o hashtag potrebbe ritrovare anche la vostra foto. Come vi raccontavamo qualche tempo fa in un articolo dedicato ai social e al blogging, per creare un perfetto post Instagram possono volerci anche 30 minuti. Prendetevi quindi il vostro tempo per fare qualche ricerca rapida sui trend hashtag del momento.

Interagisci con gli altri

Elemosinare like non è molto elegante, ma per ricevere condivisioni e apprezzamenti sinceri di altri utenti ricordarti di interagire con loro. Ogni tanto prenditi del tempo per fare ricerche su Instagram rispetto ad argomenti o avvenimenti che ti interessano, potresti incontrate un altro utente che ti ispira particolarmente, poi si sa, da cosa nasce cosa… volevamo dire da regram nasce regram!

 

Credits: flickr.com, thephoblographer.com, wired.com, lunaflpartner.it, androidpit.info, adlip.com