Come ordinare lenzuola e asciugamani

 

C’è sempre un angolo della casa in cui regna il caos assoluto. No, non è lo stanzino o sgabuzzino. È l’armadio dove tenete le lenzuola e gli asciugamani. Colori e tessuti mescolati, spesso non c’è una divisione tra ospite, viso e telo doccia, per non parlare delle lenzuola con gli angoli. La parola d’ordine è mettere in ordine.
È fondamentale non solo per avere tutto a portata di mano senza il rischio di essere sommersi dalla biancheria della casa tutte le volte che apriamo l’armadio, ma anche per ridurre gli ingombri, se avete una casa piccola.

Scegliere l’armadio giusto

 

Potrebbe esse un armadio in anticamera, in bagno oppure sono molto comodi anche i vani sotto il letto. Individuate le due ante dove poter riporre la biancheria della casa. Evitate i cassetti, perché lenzuola e asciugami hanno un certo ingombro.

Fare un inventario della biancheria

asciugamani
Gli asciugamani si possono anche arrotolare

Dopo numerosi lavaggi la biancheria si rovina e si sfibra, alcuni asciugamani non asciugano più o hanno perso colore, mentre le lenzuola sembrano lise o hanno fatto quegli odiosi pallini. Non possiamo tenere tutto, quindi è importante fare un inventario, secondo le seguenti categorie:

– Biancheria da letto vecchia / usurata o macchiata
– Biancheria da letto che non si abbina alla vostra camera da letto
– Biancheria da letto che non riuscite a usare (magari avete lenzuoli singoli, ma in casa ci sono solo letti matrimoniali)
– Biancheria da letto che non ci piace più
– Biancheria che usiamo spesso
– Gli asciugamani vecchi / usurati o macchiati
– Gli asciugamani che non usiamo mai
– Gli asciugamani che usiamo spesso

Liberatevi quindi dell’usurato o del macchiato (possono diventare ottimi stracci per la casa) e regalate ciò che non vi serve più. Solo quando avete davanti a voi la biancheria che vi serve o volete tenere, potete procedere con l’organizzazione dell’armadio.

Organizzare l’armadio

Sui piani più bassi potete mettere gli asciugami che possono essere divisi per dimensione: ospite, mani/viso e telo doccia. Vanno piegati tutti nello stesso modo (regola fondamentale!). Se volete un tocco di eleganza seguite un cromatismo, in questo modo in verticale (0vvero la colonna) troverete la tipologia di asciugamano che vi serve, mentre in orizzontale potrete avere i completi.

cuscini-piumini
Attenzione a piumini e cuscini

Sui ripiani superiori, invece, ci devono andare le lenzuola. Ovviamente accoppiate le parure e fate in modo che siano piegate tutte nello stesso modo. Impilarle sarà così più facile. Mantenete uno spazio a parte invece per i copripiumini, che sono ancora più grandi. Se volete potete inserire i set della biancheria da letto in una federa (del set), in questo modo sarà tutto più ordinato.

Suggerimenti finali

prodotti-extra
Nell’armadio della biancheria si possono creare anche dei cestini tematici

Usando i ripiani, le cose che stanno all’inizio della pila sono quelle che si usano meno perché difficili da tirare fuori senza rompere le fila. Valutate questa cosa e lasciate in alto la biancheria di uso corrente e in basso le lenzuola in lino ricamate dalla nonna (belle, ma chi le stira), gli asciugamani con le iniziali di cotone e non in spugna e via così. In questo armadio potete inoltre riservare un ripiano ai cuscini e volendo potreste creare un cestino con deodoranti per la casa, candele, antitarme e uno con le scorte di carta igienica.

Crediti Foto: countryliving.com; pixabay; jbfsaleblog

di Mariposa