Come trasformare il grasso in muscoli

Un corpo tonico e scolpito? Si ottiene in sala pesi!

Il numero sulla bilancia non è più un sinonimo di forma fisica. Strumenti di misurazione di nuova generazione e nuove filosofie del benessere hanno cambiato il concetto di perdita di peso in favore di ricomposizione corporea. La trasformazione di massa grassa in massa magra avviene in sala pesi, ed è certificata da una serie di selfie allo specchio, proprio come insegna la celebre trainer Kayla Itsines.

kayla itsines

Il boom di vendite su Amazon di bilance impedenziometriche a uso domestico, simili a quelle professionali dei dietologi, dimostra il cambiamento in atto, anche nella semantica l’espressione “perdita di peso” è stata sostituita con “ricomposizione corporea”.

Il processo comincia con un esame impedenziometrico di pochi secondi. Si sale su una pedana che crea, assieme al corpo, un circuito chiuso attraverso il quale scorre un’impercettibile frequenza elettrica che esamina tutti i tessuti. Grazie a questa valutazione è possibile misurare la percentuale di muscoli, grasso, acqua, sali minerali e proteine per capire dove e come agire per tornare in forma.

jennifer lopez

Più forza, meno cardio

Secondo uno studio condotto dalla University of New South Wales di Sydney, in Australia, i polmoni sarebbero l’organo escretore primario del grasso. Dieci chili di grasso possono essere trasformati in 8,4 chili di anidride carbonica. Ai pigri potrà sembrare una buona notizia, ma non lo è: per sbloccare il carbonio nel corpo occorre fare comunque esercizio fisico! L’allenamento ideale per bruciare i grassi deve essere personalizzato ed eseguito in sala pesi, dove si andrà a potenziare tutti i muscoli. Questo perché un muscolo sviluppato brucia molte calorie anche a riposo, innalzando il metabolismo basale.

La classica corsa non serve, a meno che non si sia molto in sovrappeso. Perché, se fatta con l’intensità sbagliata, può portare a bruciare i muscoli, anziché il grasso! Di solito le donne evitano la sala pesi perché temono di gonfiarsi. Niente di più sbagliato: l’ormone responsabile dell’ipertrofia muscolare è il testosterone, che le donne hanno in piccolissima parte. L’importante è allenarsi non meno di due volte a settimana e per 45 minuti.

halle barry

La dieta giusta per il training

Il giusto regime dietetico non esclude nulla e non eccede in un solo tipo di alimento. Fondamentale è la qualità del cibo, che deve essere il meno raffinato possibile. E, soprattutto, se ci si allena è importante dare al corpo il giusto “carburante” tramite spuntini dai quali possa trarre energia e tenere alto il metabolismo, evitando di stare a digiuno che costringe il fisico a bruciare le proteine del muscolo, anziché il grasso.