Cos’è l’MRSA? Sintomi della malattia da super batterio

Avete mai sentito parlare della MRSA? 5 sintomi allarmanti della terribile malattia da super batterio!

Home > Lifestyle > Cos’è l’MRSA? Sintomi della malattia da super batterio

Cos’è l’MRSA? Con quali sintomi si presenza la malattia da super batterio? Lo Staphylococcus aureus resistente alla meticillina (in inglese Methicillin-Resistant Staphylococcus Aureus, da qui l’acronimo di MRSA) è un super batterio che può darci del filo da torcere. Può sembrare una malattia banale, ma questo batterio è decisamente resistente a ogni antibiotico presente in commercio. Quindi la sua cura risulta alquanto difficile. E i sintomi dell’MRSA possono essere anche molto fastidiosi.

Cos'è l'MRSA

Tranquilli, esistono dei trattamenti per l’MRSA, ma se non curata o diagnosticata in tempo può risultare fatale. Un’eruzione cutanea deve essere sempre vista da un medico, perché nel caso di questa patologia se non viene curata può anche causare la morte. Ecco, allora, tutto quello che c’è da sapere sulla malattia.

Cos’è l’MRSA

Esistono due ceppi di MRSA: HA-MRSA e CA-MRSA, la cui differenza principale risiede nel fatto che producono diverse tipologie di tossine e reagiscono diversamente agli antibiotici naturali. La prima si può contrarre in ospedale, mentre la seconda viene trasmessa tramite contatto fisico. La prima causa problemi più seri, la seconda colpisce maggiormente la pelle.

Contagio della MRSA

Contagio della MRSA

La CA-MRSA si contrae tramite il contatto diretto con ferite infette, eruzioni cutanee, rasoi, capi di abbigliamento non lavati e qualunque altro tipo di contatto pelle a pelle. L’HA-MRSA, invece, si trasmette non solo con il contatto diretto, ma anche attraverso apparecchiature e strumenti infetti.

MRSA

Quanto colpisce la malattia?

Si stima che in America 90mila persone ne soffrano. E di queste ne muoiano 20mila l’anno. Sono a più a rischio gli anziani e le persone con un sistema immunitario debole.

Sintomi

Piaghe rosse

1.Piaghe rosse

Il sintomo più riconoscibile è una protuberanza sulla pelle, simile alla varicella, all’acne, a un eczema. Le piaghe danno prurito.

Infiammazione della pelle

2.Infiammazione della pelle

L’infiammazione colpisce gli strati più profondi della pelle provocando un rigonfiamento. Potrebbe assomigliare a una scottatura: mani, piedi, braccia e gambe sono più a rischio.

Febbre

3.Febbre

La febbre può essere molto alta.

Pelle calda e pruriginosa

4.Pelle calda e pruriginosa

La pelle è bollente e dà prurito a causa del sangue che scorre verso l’area infetta. Non bisogna grattarsi.

Pus

5.Pus

Le piaghe infette possono causare pus, anche molto abbondante, che può allargare l’infezione anche in altre zone.

Cosa fare

Cosa fare

State calmi e se notate questi sintomi andate subito dal medico. Cercate di evitare la diffusione del contagio, non toccate le ferite, lavate tutto quello che usate e fate attenzione al contatto fisico.

Trattamenti per l'MRSA

Trattamenti per l’MRSA

E’ molto resistente agli antibiotici: il medico prescriverà quelli più usati in questo caso anche a livello locale. Potrà consigliare anche degli antidolorifici, impacchi di calore o di ghiaccio per alleviare i sintomi.

Prevenire l'MRSA

Prevenire l’MRSA

Prevenire l’MRSA si può. Laviamoci regolarmente la pelle e i vestiti,e vitiamo il contatto con le ferite, che magari vanno coperte, puliamo gli oggetti che usiamo e facciamo sempre molta attenzione alle regole fondamentali della prevenzione.

Lavate mani e vestiti

1.Lavate mani e vestiti

Laviamoci sempre le mani, portiamo in giro una bottiglietta di disinfettante. E laviamo bene anche i vestiti, anche subito dopo l’acquisto. Ecco come lavarsi bene le mani.

Coprite le ferite

2.Coprite le ferite

Non è bello andare in giro con ferite in bella vista, anche perché potremmo infettare gli altri. Ogni tanto facciamo prendere loro aria, ma in giro sempre coperte!

Quando andare da un dottore

Quando andare da un dottore

Se i sintomi sono gravi o non passano con le cure che vi sono state prescritte, andate subito dal dottore.