Dove festeggiare la laurea: ecco le mete più cool del mondo

Dopo tanta fatica, ci vuole un bel viaggio!

Home > Lifestyle > Dove festeggiare la laurea: ecco le mete più cool del mondo

Vi siete laureati, complimenti! Cosa fare dopo la laurea? Ovviamente cercare lavoro e continuare a studiare, ma prima perché non partire per un bel viaggio in una delle mete più cool del mondo? Skuola.net ci svela dieci spunti per poter partire, magari facendosi regalare una bella vacanza. Ci vuole dopo tutto quello che avete sudato all’università: un po’ di relax alla scoperta delle mete più belle del mondo è proprio quello di cui abbiamo bisogno. Scopriamo dove andare!

La prima meta è New York, la Grande Mela, la Big City, bellissima in ogni periodo dell’anno, anche se in inverno è molto freddo e in estate molto caldo. C’è sempre qualcosa da fare, da vedere, da ammirare. E poi c’è la città di Tokyo: la capitale giapponese ha sempre il suo fascino. Sicuramente in primavera è ancora più bella, ma perché non andarci anche in autunno?

Che ne dite, poi, di andare alla scoperta del Canada, tra grandi città e parchi naturali? Possiamo ammirare due mondi opposti in un unico viaggio che ci porterà alla scoperta di questo bel paese. Dubai può essere un’altra meta per godere di tradizione e modernità: è una nuova meta cool e ci sono alberghi da mille e una notte, assolutamente da provare.

Per chi ha più giorni a disposizione, ecco la Nuova Zelanda, soprattutto per tutti gli appassionati di film fantasy, perché qui sono stati girati alcuni dei film più famosi del mondo. L’India, poi, è un’altra meta da scoprire, soprattutto per chi ama viaggi low cost alla scoperta di un paese davvero molto affascinante.

E perché non andare invece in Thailandia? Meta perfetta per chi si laurea tra novembre e febbraio, il periodo migliore per ammirare il paese. Avreste mai pensato, poi, a Zanzibar? E’ uno dei posti più incontaminati del mondo, con resort da sogno!

Per chi vuole rimanere in Europa, c’è una meta che batte tutte le altre: la splendida Amsterdam. E perché non optare invece per l’Interrail così da ammirarlo tutto il Vecchio Continente?