Karan ha perso la vita a causa di un gioco infantile con i suoi compgani

Gli fanno mangiare il formaggio a scuola, bambino muore a soli 13 anni

Home > Lifestyle > Karan ha perso la vita a causa di un gioco infantile con i suoi compgani

Nessun ragazzino presente ad una scuola a Londra, credeva che lanciando il formaggio contro uno dei loro compagni, quest’ultimo avrebbe perso la vita. Una tragedia simile è accaduto il ventotto giugno 2017 e la vittima era un bambino di soli tredici anni, chiamato Karambir Cheema, ma conosciuto da tutti come Karan.

Karan-ha-perso-la-vita-per-un-gioco-infantile

Tutto questo è accaduto alla High School Church di Londra. Era una giornata come le altre e nel gesto che è stato fatto, non c’era alcun tipo di bullismo.

Era un semplice gioco tra ragazzi, che si è trasformato in tragedia. L’adolescente, era affetto da diverse allergie, tra cui grano, glutine, latticini e noci.

Karan-ha-perso-la-vita-per-un-gioco-infantile 1

Uno dei suoi compagni, per scherzare ha iniziato a lanciargli del formaggio, ma quando un pezzo di quest’ultimo è entrato nella sua bocca, è stato fatale.

Secondo il racconto di alcuni testimoni, Karan anche dopo questo gioco, stava bene. E’ andato da solo con le sue gambe, nel bagno. Però, uno dei professori, ha raccontato che si è appoggiato al lavandino e pochi istanti dopo, ha smesso di respirare.

Karan-ha-perso-la-vita-per-un-gioco-infantile 2

I soccorsi sono stati chiamati immediatamente ed il piccolo, è stato portato d’urgenza al Great Ormond Street Hospital, dove i medici hanno deciso di metterlo in coma indotto.

I suoi genitori, dopo dieci giorni, hanno deciso di staccargli le macchine che lo tenevano in vita. I dottori, li avevano informati che per lui non c’era più nulla da fare.

Karan-ha-perso-la-vita-per-un-gioco-infantile 3

Successivamente è stata annunciata la causa reale della morte del piccolo Karan, dovuta alla sua grave allergia ai latticini. Il lancio del formaggio, invece è stato considerato dai giudici, come un atto infantile e sconsiderato.

la-reale-causa-del-decesso-del-giovane-Karan

Il ragazzo che stava giocando con la vittima, quando è andato a parlare con in aula, ha dichiarato che non avrebbe mai immaginato una cosa del genere e si è scusato anche con i genitori del suo compagno.

Potete leggere anche: L’appello di mamma Valentina

Fonte: Mirror