L’appello di mamma Valentina

URGENTE: I medici hanno creduto che i suoi dolori fossero dovuti alla crescita, ma la piccola Giulia, 7 anni, ha un tumore maligno. L'appello disperato della sua mamma: "sarà la speranza di molti bambini. Aiutateci"

Home > Attualità > L’appello di mamma Valentina

Questo è il triste appello, con il quale una mamma di nome Valentina, chiede aiuto per la sua bambina di 7 anni, Giulia. I medici, purtroppo, le hanno diagnosticato un neuroblastoma di quarto stadio già metastatizzato. Le due, dalla Sicilia, dove vivono, si sono trasferite a Genova, per iniziare le costose cure nell’ospedale della città, il Gaslini. 

Il tumore della piccola Giulia è partito dal suo piccolo stomaco e poi si è sparso, arrivando alle ossa, dalla colonna vertebrale al ginocchio, dal femore alla spalla fino al midollo osseo. Poiché i cicli di chemioterapia, sono molto costosi, mamma Valentina ha creato una pagina di raccolta fondi, implorando il popolo del web, ad aiutarla a salvare la sua bambina: “Se guarirà sono sicura che darà la forza a tanti altri bambini. Aveva tutto: viveva in campagna, in mezzo alla natura, tra gli amichetti e la piscina. E ora è triste. Siamo davanti a una bestia..”, questo è quello che ha scritto. Giulia è quasi alla metà del trattamento, fino ad oggi si è sottoposta a ben sette cicli di chemioterapia. Dopo il prossimo, l’ottavo, il team medico potrà valutare l’opzione dell’autotrapianto. La malattia della piccola, non è stata scoperta subito, purtroppo. Valentina ha raccontato che tutto ha avuto inizio nel mese di ottobre, quando il giorno del suo compleanno, sua figlia si lamentava di un dolore al ginocchio. Stava festeggiando con i bambini, quindi come ogni mamma, Valentina ha pensato che fosse caduta o che si fosse stancata. Infatti il dolore scomparve presto. Dopo diversi giorni, Giulia continuò a lamentarsi, questa volta aveva dolore al femore, che poi svanì.

Valentina decise di farla controllare, con esami e lastre, ma nessun medico rivelò mai nulla. “Un giorno vidi che aveva un’afta alla bocca, sono andata anche a visite private, ma nulla. Per tutti erano dolori delle ossa, dovuti alla crescita”. Alla fine la piccola Giulia, dopo un fortissimo mal di stomaco è stata ricoverata e dopo i risultati della tac, decisero di trasferirla a Catania. Qui, la conferma della terribile diagnosi, aveva un tumore al quarto stadio.

Mamma Valentina oggi si ritrova a lottare da sola, con la sua bambina. L’altra figlia più piccola è rimasta in Sicilia. I medici le hanno dato un 35% di possibilità di guarigione, ma questa mamma coraggio ci crede e noi vogliamo crederci con lei.

Se qualcuno volesse fare la sua parte, questo è il link della Raccolta Fondi e tutti i dettagli della storia.

Leggete anche: Il trapianto del piccolo Alex è riuscito