L’adozione del piccolo W, abbandonato dalla sua mamma.

Il piccolo W è stato abbandonato da sua madre, con il cordone ancora attaccato. Ecco la storia della sua adozione

Home > Lifestyle > L’adozione del piccolo W, abbandonato dalla sua mamma.

Oggi l’adozione di un bambino, è sempre più frequente. Pensate che solo negli Stati Uniti, ogni anno vengono adottati, da ogni parte del mondo, circa 140.000 bambini. Questo accade perché, molte madri, che si sono ritrovate in stato di gravidanza troppo giovani, impaurite e consapevoli di non potersi prendere cura del bambino, dopo il parto, decidono di darlo in adozione. Questo è proprio quello che è accaduto al piccolo, protagonista di questa storia. Tood e Amy, una coppia dell’Oklahoma, già genitori di un altro bambino, avevano deciso di adottarne un altro.

Era il 25 novembre 2015, quando con una chiamata, sono stati avvisati che avevano la possibilità di adottare un neonato che era stato abbandonato in ospedale, dalla sua madre biologica. Il piccolo aveva ancora il cordone ombelicale attaccato e la sua storia era già stata trasmessa su tutti i tg. Senza esitare, Tood e Amy hanno accettato e dopo qualche giorno di permanenza in ospedale, hanno potuto portare il bambino a casa con loro. Dopo un anno, ogni documento riguardante l’adozione, era diventato ufficiale e hanno potuto considerare il piccolo, loro figlio a tutti gli effetti. Oggi, questi due genitori, hanno deciso di raccontare la loro esperienza, per ispirare tutte le famiglie del mondo e per sensibilizzarle verso l’adozione. Hanno raccontato di come il piccolo “W”, così lo hanno soprannominato, abbia stravolto le loro vite. E’ arrivato come una benedizione in quella casa e lo amano come fosse il loro figlio biologico. Solitamente quando una coppia non può avere un figlio, prova ogni tipo di soluzione per una fecondazione artificiale. Ma come “W”, ci sono migliaia di bambini, senza una casa, abbandonati dalla propria madre e pronti a dare tanto amore.

Tood e Amy sono due persone che meritano la nostra ammirazione!

Non possiamo far altro che augurare loro tanta fortuna! Una famiglia meravigliosa!

Voi cosa pensate dell’adozione?

Se vi è piaciuta questa storia, leggete anche: La strana storia dell’adozione di Jen